Quando si pensa alle donne, la prima definizione che salta in mente è la più comune e la più sbagliata: sesso debole. Se c’è una cosa che non riguarda il gentil sesso è proprio questa! Nel corso della storia tantissime donne, nella vita pubblica e privata, hanno dimostrato di saper indossare i pantaloni meglio degli uomini dando uno schiaffo morale a tutti coloro che le ghettizzano con un triste luogo comune.  A partire dalla letteratura, la forza di imporsi in una società prettamente maschilista le ha rese vincenti nelle situazioni più difficili.

La donna, come ben sapete, veniva idealizzata come una creatura debole, indifesa, incapace di realizzarsi e con l’unica aspirazione di mettere su famiglia. Fortunatamente questo discorso non riguarda il cinema che ha posto sotto i riflettori l’incredibile modo di agire delle donne.

In occasione della festa delle donne, ecco 10 film che raccontano cosa significhi essere donna in tutte le sue sfaccettature. Si spazia da personaggi che hanno segnato la storia a donne che hanno dimostrato che ad avere gli attributi non sono solo gli uomini.

potere femminile

Natalie Portman in Jackie

1. Jackie

Jackie racconta la storia della compagna di vita di uno dei Presidenti degli Stati Uniti più amati di tutti i tempi. In questa pellicola, Natalie Portman interpreta Jackie Kennedy, la moglie di John Fitzgerald Kennedy.

Larrain ripercorre gli attimi precedenti il terribile attentato che costò la vita a Kennedy durante la visita a Dallas nel 1963.

potere femminile

Julia Roberts in Erin Brockovich

2. Erin Brockovich

La chiave del successo di Erin Brockovich è la sua normalità. La sua storia è simile a quella di milioni e milioni di donne in giro per il mondo.

A prescindere dalla componente dell’indagine che affronterà nei confronti di una società di gas ed elettricità, Erin è una donna che esce da due divorzi con tre figli e un lavoro precario. Un cult assoluto diretto da Steven Soderbergh e interpretato dal premio Oscar Julia Roberts.

potere femminile

Uma Thurman in Kill Bill Vol. I

3. Kill Bill

A lei spetta lo scettro della donna più “tosta” degli ultimi anni. Iconica la simbologia della Thurman con la tuta gialla con righe nere e una spada.

Monito firmato Quentin Tarantino per chi pensa che le donne siano dei teneri agnellini.

potere femminile

Carey Mulligan ed Helena Bonham Carter in Suffragette

4. Suffragette

Il coraggio che hanno avuto queste eroine nel dare voce a tutte le donne del mondo, è l’esempio che la solidarietà femminile è quel valore che rende tutto possibile.

Il diritto al voto, voluto da Maud Watts insieme alle sue colleghe, ha cambiato la storia dell’umanità e la posizione della donna in una società prettamente maschile. Per questo motivo non smetteremo mai di ringraziarle per quanto hanno fatto. Un dramma complesso e toccante firmato da Sarah Gavron con Carey Mulligan e Meryl Streep.

potere femminile

Meryl Streep in The Iron Lady

5. The Iron Lady

A partire dal titolo si intuisce che la donna in questione ha imposto la sua presenza e fatto sentire la sua voce.

La protagonista del film con Meryl Streep è l’ex Primo Ministro britannico Margaret Thatcher di cui scopriamo la vita, dagli inizi nella politica alla malattia. Un dramma che la porta a parlare con il defunto marito senza perdere fierezza e umanità.

potere femminile

Vivien Leigh e Clark Gable in Via col vento

6. Via col vento

Il personaggio di Rossella O’Hara è l’icona femminile per eccellenza. La giovane appartenente ad una ricca famiglia terriera, sotto certi aspetti, è una eroina che ha sacrificato la felicità per la sua famiglia.

Durante la guerra di secessione, Rossella si sposa con uomini che non ama per non perdere le proprietà, provate dalle tasse. Questi suoi gesti si ripercuotono sulla sua vita sentimentale perché non si rende conto che il suo vero amore è Rhett.

potere femminile

Audrey Tautou ne Il favoloso mondo di Amelie

7. Il favoloso mondo di Amelie

Nel capolavoro di Jean-Pierre Jeunet con Audrey Tatou, Amelie è una ragazza sognante. Un esempio tenero e positivo dell’essere una giovane donna e la dimostrazione che per il “sesso debole” nulla è impossibile. Basta volerlo!

potere femminile

Renée Zellweger nel film Il diario di Bridget Jones

8. Il diario di Bridget Jones

Senza ombra di dubbio lei rappresenta l’80% della popolazione mondiale femminile. Bridget “che ci piace così com’è” è l’opposto della perfezione. Guai a chi tocca questa eroina moderna! Chiunque ha avuto problemi sentimentali, ha incontrato l’uomo sbagliato, ha combinato guai e pasticci. Ma allo stesso tempo, rimboccandosi le maniche, ha dimostrato a tutti che per essere belle non bisogna entrare in una taglia 42.

Dopotutto come insegna il cult di Sharon Maguire, qualche vizio non è la fine del mondo!

potere femminile

Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany

9. Colazione da Tiffany

L’immagine della Hepburn che fa colazione davanti al negozio di Tiffany con un tubino nero, un collier di perle, i capelli raccolti e gli occhiali neri ha fatto la storia. Tutte le donne, passando davanti ad un negozio di gioielli, hanno pensato a quella scena.

Il personaggio di Holly è uguale a tante ragazze di oggi nonostante sia stato creato negli anni ’60. Questo perché l’essere donna è immutabile nel tempo come dimostra una ragazza che canta e suona Moon River alla chitarra senza farsi sottomettere dalle delusioni quotidiane.

potere femminile

Meryl Streep ne Il Diavolo veste Prada

10. Il diavolo veste Prada

Mettere al primo posto il lavoro tralasciando la famiglia e gli affetti. Se ad alcuni può sembrare esagerato, è fuori strada. Nel mondo ci sono tante Miranda Priestly che preferiscono riempire di regali i propri figli senza passare del tempo con loro.

Allo stesso tempo, ci sono tantissime Andrea Sachs che cercano di affermarsi nel lavoro correndo il rischio di diventare come Miranda. Come insegna il cult di David Frankel, il segreto sta nel trovare una via di mezzo, perché l’uno non esclude l’altro.