Il sensitivo sulla sedia a rotelle che ha creato gli X-Men è uno dei personaggi più misteriosi dell’universo Marvel. C’è  qualcosa di santo in lui ma chi lo conosce sa che qualche tentazione l’ha avuta. In ogni caso Charles Xavier tornerà nell’atteso X-Men: Apocalipse dove a interpretarlo saranno ancora una volta James McAvoy e Patrick Stewart. Ecco perché ci sembra un ottimo momento per scoprire qualcosa in più sul mitico Professor X:

11) Non è facile pronunciare il suo nome: Nel primo X-Men si presenta come il professor Charles Eks-Avier. Il suo nome principale è Francesco come il Cattolico Saint Frances Xavier pronunciato zāvēər. Stan Lee raramente sceglie nomi esotici come questo ma il gioco di parole tra Xavier e “salvatore” lo colpì. Dopotutto anche Jean Grey è un nome un po’ particolare ma quella è tutta un’altra storia…

10) Ha la mente più potente della terra ma può essere sconfitto da Jean Grey: Il disegno faustiano di Charles è una sorta di trade-off tra disabilità e capacità: non riesce a muovere le dita dei piedi ma può controllare la vostra mente. Così anche Jean Grey. Dei tanti personaggi telepatici dell’universo Marvel, Jean è l’unica che potrebbe lasciarlo senza forza.

9) E’ la versione mutante di Martin Luther KingCharles è un modello di moderazione fisicamente modellato sull’attore Yul Brynner e filosoficamente su Martin Luther King. Il confronto è lungi dall’essere perfetto ma l’autocontrollo di Xavier è un po’ come quello di King. Gli X-Men potrebbero fare molto di più per combattere la battaglia contro il pregiudizio ma Xavier sa che una dimostrazione di forza porterebbe ad una reazione altrettanto grande.

8) E’ una figura paterna benevola: Il Professor X è un uomo molto più anziano rispetto agli altri X-Men. Col passare del tempo la  differenza di età è diventata meno significativa ma per tutti il professore è l’uomo che ha dato uno scopo alla loro vita. Perfino Wolverine risponde all’autorità morale di Xavier.

7) Ha un grande egoXavier ha dato il suo nome agli X-Men. Ne Il manuale ufficiale della  Marvel Universe dichiara: “Se Mr. Fantastic dei Fantastici Quattro ha prestato il suo nome al suo team, perché non posso farlo anche io?“. Come darli torto?

x

6) A volte è stato cattivo: I fumetti pubblicati finora hanno mostrato anche le imperfezioni di Charles. Il celebre Professore ha fatto delle cose molto brutte per creare gli X-Men tra cui schiavizzare una intelligenza artificiale senziente, costringere con la forza della mente la sua fidanzata a lasciarlo e dare vita al terribile villain psichico Onslaught.

5) Non è sempre stato sulla sedia a rotelle: Nonostante sia il più celebre eroe con un handicap mai esistito il Professor X ha perso e guadagnato l’uso delle gambe più volte nella sua lunga storia grazie ai corpi clonati o a magici MacGuffin. Anche in X-Men: Days of Future Past Charles riesce a camminare grazie ad alcune pillole inspiegabili che bloccano i suoi poteri.

4) I suoi più grandi nemici sono il suo migliore amico: il fratellastro e la gemella diabolica: La maggior parte delle persone sa che Xavier ha uno strano rapporto di amore/odio con Magneto ma pochi sanno che dai primi giorni degli X-Men viene tormentato dall’indistruttibile Juggernaut e dal suo fratellastro Cain Marko. Entrambi i cattivi hanno caschi che impediscono a Charles di controllare le loro menti ogni volta che si trovano vicino a lui. Ma la sorella gemella Cassandra Nova ha lo stesso potere senza bisogno di protezioni.

3. È stato sposato due volte
Le avventure degli X-Men non si limitano ai compagni mutanti, ma si occupano anche della violenza umana sui mutanti: hanno anche inviato una sorprendente quantità di missioni nello spazio. L’imperatrice Shi’ar Lilandra, alleata con Xavier per scopi politici, si è avvicinata molto a quest’ultimo fino a diventare marito e moglie. Purtroppo nulla rovina un matrimonio interstellare come una sorella gemella cattiva, che con i suoi poteri mentali controlla il vostro coniuge e lo spinge alla pazzia. Più di recente gli X-Men hanno scoperto un matrimonio segreto tra Xavier e una villain mutante mutaforma Mystica (pseudonimo Raven Darkholme). C’è una buona notizia e una cattiva notizia. La prima è che il Prof non ha dovuto spiegarlo, perché si è venuto a sapere solo dal suo testamento.

2. È morto
Nei film non è chiaro come Xavier sia stato ucciso in X-Men: The Last Stand, ma grazie al viaggio nel tempo lui e gli altri che sembravano sul punto di morire sullo schermo, sono di nuovo in campo. Nei fumetti, però, sotto l’influenza canalizzata di Phoenix Force e la sua potenza, troviamo Ciclope, il più vecchio al servizio degli X-Man, che ha ucciso il suo mentore. Naturalmente i supereroi sono le stelle dei fumetti e raramente restano morti, ma Xavier è stato il primo vero “morto” e la Marvel non sembra avere intenzione di riportarlo indietro. Anche prima di morire X-Men come Ciclope e Wolverine avevano cercato di prendere in consegna il suo ruolo di mentore per le nuove generazioni di mutanti, lasciando Xavier in gran parte superfluo.

1. Il Teschio Rosso gli ha rubato il cervello
Il Teschio Rosso ha raccolto le informazioni del cervello di Xavier e, in qualche modo ha acquisito anche i suoi poteri mentali. Ha poi fondato una squadra di super-cattivi chiamata S-Men per eliminare tutti i mutanti, promuovere l’isteria anti-mutanti, e in generale diventare la versione Bizarra del Professor X e degli X-Men, solo non il tipo divertente.