Il successo e la qualità non sempre vanno di pari passo. Quando ho iniziato a cercare i film che hanno registrato i maggiori incassi di sempre mi aspettavo di trovare molti film terribili. Invece sono rimasta colpita da quanto quasi tutti i più grandi film degli ultimi 40 anni siano ancora molto attuali nella nostra cultura. Ma c’è un gruppo di film, non necessariamente terribili, che non invecchiano bene. Si tratta di quelli che, nonostante gli incassi record e la consapevolezza di essere stati dei grandi film nel momento storico in cui sono usciti in sala, riescono a precipitare in maniera silenziosa e soft piano piano ogni anno. Di seguito troverete cinque film di grande successo a cui nessuno pensa più.

  1. TWISTER

Questo mi sembra un ottimo punto di partenza, perché dimostra che non è necessariamente vero che i film presenti in questo elenco sono tutti vecchi. Nel 1996 i cinema erano pieni di gente appassionata del film sui cacciatori di uragani, con Helen Hunt e Bill Paxton. Pur avendo una trama che si riduceva ad una coppia di estranei che finiscono per collaborare per bloccare un terribile tornado prima di uno scienziato rivale, Twister è stato un film di enorme successo, entrando di diritto nella classifica dei migliori incassi del decennio. Perché così tante persone andarono a vederlo? Twister ha beneficiato dell’onda d’urto di Jurassic Park, perché vi erano coinvolti anche Steven Spielberg, Michael Crichton e la tecnologia CGI. Spielberg aveva prodotto il film, ma non lo aveva diretto, mentre Crichton aveva scritto la sceneggiatura, e la CGI era stata utilizzata per realizzare il tornado. E lo spettacolo del CGI era abbastanza innovativo da convincere la gente ad andare al cinema. Non a caso, nessuno cita le battute di Twister, nessuno ha ricordi romantici del film, e nessuno ricorda con ammirazione qualsiasi delle varie prestazioni attoriali. Per lo più, se qualcuno parla di Twister dice: “Ehi, ti ricordi quella scena in cui la mucca vola nell’uragano?

4.IL BANDITO E LA MADAMA

Potrebbe essere difficile da credere, ma c’è stato un tempo in cui Burt Reynolds era la più grande star del mondo. Sì, il ragazzo di Boogie Nights. E quando ha deciso di interpretare un fuorilegge al fianco della giovane e carina Sally Field, mentre il furbo Jackie Gleason faceva lo sceriffo, il pubblico ha deciso di posizionare questo film al secondo posto come campione di incassi del 1977. Perché così tante persone andarono a vederlo? Beh, è difficile da dire. A differenza di alcuni di questi successi, non era basato su un libro di successo. Per un periodo di tempo questo paese ha amato solo ed esclusivamente Burt Reynolds. E ancora di più le acrobazie in auto. L’America ama ancora oggi le acrobazie fatte con le auto, e questo film è stato diretto dal regista e stuntman Hal Needham. Quindi credo che in realtà abbia più senso di quanto si possa pensare. Se i film di Fast & Furious possono essere interpretati da attori a dir poco carismatici, possono benissimo interpretare film del genere anche delle stelle con effettive capacità comiche. Anni più tardi lo show televisivo Hazzard ha ottimizzato la formula di una guida veloce e spericolata da fuorilegge.

lov

3.LOVE STORY

La più grande storia d’amore del 1970 è Love Story. La storia di un ragazzo ricco di Harvard che si innamora di una ragazza coraggiosa della classe operaia. Per molti il film più romantico di sempre, per altri il più noioso. Lei muore di cancro, perché questo è ciò che accade quando gli scrittori di storie d’amore, non sanno più cosa pensare per una degna fine e con la malattia il finale è scritto. Perché così tante persone andarono a vederlo? Beh, è ​​stato un best-seller, e una volta ogni dieci anni alla gente piace vedere un brutto film su due amanti, nel quale uno dei due muore. Colpa di Romeo e Giulietta. Ma mentre in una buona tragedia la morte è inevitabile, in un melodramma a basso costo è usata solo come una scusa per aumentare la posta in gioco e richiamare le lacrime. Pensate alle storie di Nicholas Sparks. Cosa ci ricordiamo di questo film? Una frase che nessuno capisce: “Amore significa non dover mai dire mi dispiace.”

2.L’AEREO PIU’ PAZZO DEL MONDO

Chi si ricorda di un film su un disastro avvenuto in un aeroporto con un grande cast che ha fatto un sacco di soldi? Avete detto L’aereo più pazzo del mondo? Certo che sì. Abbiamo capito tutti. Questo film è una delle commedie più amate di tutti i tempi, e la maggior parte delle persone non si rendono nemmeno conto che in realtà è nato come una parodia in un primo momento. Perché così tante persone andarono a vederlo? Basato su un romanzo best-seller, L’Aereo più pazzo del mondo aveva un cast stellare con George Kennedy, nominato per diversi premi Oscar, ed è stato il film di maggior successo economico dell’anno nel quale è uscito nelle sale. Tuttavia la sua star Burt Lancaster, lo ha definito come “il più grande film trash mai fatto.” Fatto sta che le persone sono andate a vederlo, e il successo di questo film ha dato alla luce l’intero genere del disaster-movie anni ’70, seguito da L’inferno di cristallo e L’avventura del Poseidon.

love3

1.BILLY JACK

Se sei sotto al di sotto dei 50 anni, forse non conosci Billy Jack. Un film molto low-budget, mezzo caucasico e metà nativo americano. Un berretto verde e veterano del Vietnam a dir poco sbandato protegge una scuola di hippies da alcuni cattivi con le arti marziali avanzate. Perché così tante persone andarono a vederlo? Perché non è sorprendente che il film faccia parte di questa lista. Nonostante il suo enorme successo al botteghino, è stato fatto per $ 800,000 circa. La recitazione è rigida, ed è impossibile guardare quel trailer senza sentire le voci dei saggi Crow T. Robot e Tom Servo. Ma, a parte un po’ di Hapkido kickass, c’è una ragione per questo successo. E’ stato sovversivo pur non essendo sovversivo. E’ l’unico film d’azione dove il bravo ragazzo protegge un clan di hippies. Con il motto di fate l’amore e non la guerra, il super cattivo viene preso a calci. Inoltre hanno davvero potuto usare l’aiuto di un Berretto Verde. Ma aspettate, è il 1971. I veterani del Vietnam non sono amati dalla contro-cultura. Ecco un’idea: fare di lui la metà Navajo! Che lo farà amare. Essendo della parte centrale dell’America. Ma dargli un cappello funky. Billy Jack percorre la linea tra i ribelli e la tradizionale idea americana di un eroe di un film (al momento). Purtroppo, questo è uno dei motivi per cui non è invecchiato bene, Hapkido a parte.