Fisico atletico, faccia da bravo ragazzo, occhi furbetti e capelli difficili da domare. Questo è l’identikit che corrisponde al giovane Andrew Garfield, che qualche giorno fa durante la premiazione dei Golden Globes, si è lasciato andare ad un bacio “amichevole” con Ryan Reynolds. Possiamo dirlo ufficialmente: Spider Man e Deadpool si sono baciati!

Chiudendo questa simpatica parentesi, Garfield in questi ultimi anni ha raggiunto la notorietà attraverso vari personaggi, ma in particolar modo per aver interpretato il ruolo dell’uomo ragno nei due capitoli di The Amazing Spiderman, nei panni di un giovanissimo Peter Parker. Per celebrare questo ragazzo ecco 5 motivi che hanno spinto i tanti fan a stimarlo come attore e come persona.

Conosciuto…ma non troppo

Sebbene sia uno degli attori più promettenti degli ultimi anni, non si sa moltissimo di lui. A quanto pare Andrew Garfield è un tipo che non ama particolarmente far chiacchierare i giornali di gossip, ma piuttosto far parlare di se, solo per i ruoli cinematografici che si trova ad interpretare. Gemma rara ad Hollywood.

Emma Stone e Andrew Garfield

Fedele da “secoli”

L’unica notizia sulla sua vita privata riguarda la relazione con l’attrice Emma Stone, conosciuta durante le riprese del primo The Amazing Spiderman nel 2011. La stessa Stone in questi ultimi anni è riuscita a farsi conoscere e apprezzare da moltissimi registi internazionali, riuscendo a conquistare vari riconoscimenti, come il Golden Globe come migliore attrice per l’attesissimo La La Land con Ryan Gosling, durante la stessa edizione che ha visto protagonista il fidanzato baciare Reynolds.

Attore per scelta

A differenza di altri colleghi provenienti da famiglie che hanno a che fare con il cinema, e che spesso hanno condiviso il set con Garfield non appartiene a questa categoria. Il bel Andrew proviene da una famiglia che non ha niente a che vedere con il mondo dello spettacolo. La scelta di diventare attore è stata liberamente scelta e ottenuta con dedizione ed impegno. Dopo essersi trasferito in Inghilterra con la famiglia, ha frequentato la Royal Central School of Speech and Drama di Londra nella quale si è diplomato.

Andrew Garfield e Martin Scorsese durante l’anteprima del film Silence

Cavallo vincente su cui puntare

Il giovane Garfield, grazie al suo talento è riuscito a conquistare anche il grande regista Martin Scorsese, nel suo ultimo film Silence nel quale interpreta Padre Sebastião Rodrigues, un padre gesuita portoghese, presentato in anteprima a Roma verso la fine dello scorso novembre. Andrew anche in questa occasione ha dimostrato che la gavetta fatta in precedenza è servita, tanto da considerarlo un ottimo cavallo su cui puntare, per le prossime produzioni cinematografiche americane e non solo. Sentiremo parlare molto di lui, sono certa!

Andrew e Facebook

Cosa accomuna questi due “giovani” elementi, che negli ultimi anni si stanno facendo largo e stanno guadagnando sempre più consensi dal pubblico? Semplice, tra i ruoli che hanno contribuito al suo successo c’è quello di Eduardo Saverin in The Social Network, nel quale viene ripercorsa la storia del social network più famoso del mondo, creato da Mark Zuckerberg (Jesse Eisenberg).