Si è tenuta questa mattina al cinema Quattro Fontane la conferenza stampa della dodicesima edizione del Biografilm Festival, il primo evento internazionale dedicato ai racconti di vita. Caratterizzato da anteprime cinematografiche, ospiti internazionali ed eventi musicali, il Biografilm Festival analizza il mondo digitale che ci circonda: Il tema di questa edizione è lo stesso dello scorso anno – ha anticipato il direttore artistico Andrea RomeoHerzog ha raccontato in Lo and Behold, Reveries of the Connected World la nascita di internet, la natura della società digitale e come è cambiata la vita di tutti noi. Nella sezione No Borders il Biografilm Festival affronta invece l’importanza di abbattere le barriere geografiche: Un aspetto fondamentale di questa edizione è il cinema che si occupa delle frontiere d’Europa – ha continuato Romeodrammi come Les Sauteurs o commedie come Un paese di Calabria sono tanto importanti quanto imperdibili. Ma questo è solo un assaggio del ricco programma del Biografilm Festival 2016.  Il Concorso Internazionale propone dieci anteprime provenienti da tutto il mondo che concorreranno al Best Film Unipol Award per il miglior film, al LifeTales Award per il più travolgente racconto biografico e al Premio “Nuovi Talenti” per la miglior opera prima: Ci sono tanti film interessanti come l’emozionante Sonita, il malesiano Hoka Hey e anche il dolce e appassionante The Land of the Enlightened, un dramma che racconta la vita dei bambini in Afghanistan – ha rivelato RomeoIl concorso internazionale vede due film italiani in concorso tra cui un’opera controversa che annunceremo prossimamente; lo stesso discorso vale per il film di apertura che scoprirete solo il primo giorno del Festival.

original

Il Biografilm Festival rinnova l’incontro con Contemporary Lives, la sezione dedicata a personaggi e temi che hanno segnato il nostro presente: Tra le opere più interessanti spiccano Porno e Libertà di Carmine Amoroso, Shashamane che racconta una storia poco conosciuta e Unlocking the Cage che farà discutere. Infine, ma non per importanza, ci sono Biografilm Europa e Biografilm Worldwide, le sezioni dedicate al cinema di finzione: La sezione fiction è ormai una consuetudine. L’anno scorso abbiamo visto Dio esiste e vive a Bruxelles e abbiamo premiato Jaco Van Dormael. Quest’anno ci saranno opere incredibili come Ma Ma con Penelope Cruz, il russo The Student ed Elvis & Nixon con Kevin Spacey. Tornano al Biografilm 2016 anche le due sezioni dedicate a musica e arte, Biografilm Music e Biografilm Arte: Vedremo Miles Ahead, il film diretto e interpretato da Don Cheadle su Miles Davis e Strike a Pose, il documentario realizzato dai ballerini del Blond Ambition Tour di Madonna. Per quanto riguarda l’Arte ci saranno The Season in Quincy: Four Portraits of John Berger con Tilda Swinton e The Space in Between: Marina Abramovic and Brazil di Marco del Fiol. E non è tutto perché il Celebration of Lives, il premio che il Biografilm dedica ogni anno ai narratori che hanno lasciato un segno nella storia, verrà consegnato a personalità del calibro di Gael Garcia Bernal, Valerio De Paolis e Jaco Van Dormael. Infine il Biografilm Festival 2016 si estenderà oltre i confini bolognesi: Grazie al Circuito Cinema e al Quattro Fontane il festival arriverà anche a Roma con ben 21 titoli – ha concluso Romeo Negli ultimi trenta mesi abbiamo portato in sala 25 film. Vogliamo continuare a vincere grandi scommesse.

La dodicesima edizione del Biografilm Festival si terrà a Bologna dal 10 al 20 giugno 2016.