In Italia The Twilight Saga : Breaking Dawn parte 1 ha già totalizzato un’incredibile cifra che si aggira attorno ai 9 milioni di euro (precisamente 8.993.000, di cui 6 sono stati guadagnati solo tra sabato e domenica), l’unico che tenta di avvicinarlo è Il Re Leone in 3D, al secondo posto al Box Office Italiano arrivato a superare i 3 milioni (precisamente 3.045.000).

Ma negli Stati Uniti com’è la situazione? In patria il lungometraggio è uscito lo scorso venerdì e nel suo giorno di esordio ha totalizzato qualcosa come 72 milioni che aggiunti ai giorni successivi fanno in totale  quasi 140 milioni di dollari, una cifra non lontana da quella raggiunta da New Moon nel 2009, cioè 142 milioni di dollari, e sicuramente in proporzione con un risultato superiore ad Eclipse che aveva sì totalizzato 157 milioni di dollari, ma aveva avuto a disposizione 5 giorni, essendo uscito di mercoledì. Il film sale di diritto sul podio delle migliori aperture della storia del cinema, al quinto posto, dopo Harry Potter e i doni della morte -parte 2- a quota 169 milioni di dollari, Il Cavaliere Oscuro (158 milioni), Spider-man 3 (151 milioni) e New Moon (quasi 143 milioni).

Nonostante le tante stroncature della critica mondiale anche nel resto del mondo i vampiri della Meyer hanno spopolato, e il film ha racimolato ben 284 milioni di dollari. Una cifra destinata a salite vertiginosamente e, forse, a rendere Breaking Dawn il film più visto di tutta la saga, sicuramente per ora è quello che ha debuttato meglio e ha superato i suoi precedessori.

Staremo a vedere se sarà in grado di raggiungere il miliardo.