Un fenomeno culturale come Star Wars non è una di quelle cose adatte a tutti. Ed essere imparentati con qualcuno che ha lavorato nella saga, non rende automaticamente fan delle avventure dei Ribelli e l’Impero. Infatti Billie Lourd, figlia dell’attrice scomparsa qualche giorno fa Carrie Fisher, che in Star Wars interpretava la Principessa Leia, ha detto a People Magazine che all’inizio non amava molto questo franchising.

La star di Scream Queens ha raccontato la storia di quando ha visto uno dei film di Star Wars per la prima volta: “Mia madre mi ha fatto guardare Star Wars per la prima volta quando avevo circa 7 anni. Quando ero piccola, odiavo i film d’azione e praticamente qualsiasi cosa troppo forte. Così, quando ho visto quel film mi sono coperta le orecchie e sono corsa fuori dalla camera“. Mentre la maggior parte di noi, se non tutti sono fan di Guerre Stellari, possiamo ammettere che la prima volta che abbiamo sentito la canzone iconica della colonna sonora di John Williams esplodere a suo modo negli altoparlanti, è stato abbastanza intimidatorio.

Per fortuna, l’avversione di Billie Lourd per Star Wars non è durata per tutta la sua infanzia. Infatti, come ha continuato a raccontare, ha ricordato il momento in cui tutto è cambiato per lei, che non è stato molto tempo dopo quel rifiuto fuori dalla stanza. “[Un anno dopo] ero completamente affascinata e non ho smesso mai di fare domande per tutto il tempo”. Il resto, come si suol dire, è storia.

La Lourd ha poi seguito le orme di sua madre, non solo come attrice ma anche come membro della galassia Star Wars, con il ruolo del tenente Kaydel Ko Connix in Star Wars: Il Risveglio della Forza. Mentre si è diffusa la voce che questo personaggio sarà ampliato in Star Wars: Episodio VIII di Rian Johnson, sappiamo che per lo meno, il personaggio sarà di ritorno e Billie Lourd riprenderà il ruolo.

Dovremo aspettare fino al 15 dicembre 2017 per saperne di più. Nel frattempo Rogue One: A Star Wars Story è attualmente nelle sale, per chi ne ha veramente bisogno di una correzione di Star Wars. È anche possibile vedere più di Billie Lourd in entrambe le stagioni di Scream Queens, così come il film di prossima uscita Billionaire Boys Club sull’ascesa e la caduta del genio della finanza Joe Hunt che sulla scia del protagonista di The Wolf of Wall Street è precipitato poi tra droga, lusso e porno, fino ad uccidere e andare in prigione nel 1987.