I Festival Internazionali del Cinema sono delle occasioni lavorative strane. Dimenticate le classiche proiezioni stampa o il lavoro redazionale perché quando si vola a Berlino, Cannes o Venezia gli impegni, come le situazioni sui generis, superano ogni immaginazione.

Accolti dal freddo glaciale della capitale tedesca, noi di NewsCinema siamo volati nel quartiere Rosa – Luxemburg – Strasse per seguire l’esclusivo e super riservato evento dedicato a Babylon Berlin, l’omonima serie tv di Tom Tykwer, Henk Handloegten e Achim von Borries, in onda su Sky Atlantic HD il prossimo Ottobre.

Per celebrare una delle serie più ambiziose e costose (ma i produttori ci hanno tenuto a precisare che la cifra non ha superato i quaranta milioni di euro) della televisione mondiale, la kermesse ci ha ospitato nell’affascinante cornice della Clarchens Ballhaus (antica sala da ballo attiva dai primi anni del’900). Un salto indietro nel tempo che ci ha permesso di assaporare le prime immagini di questa affascinante serie tv.

Le misteriose e affascinanti atmosfere noir di Babylon Berlin

Un crime tra classicismo e modernità

Ambientata nella Berlino degli anni Venti, Babylon Berlin racconta la storia di Gereon Rath (Volker Bruch), un ispettore di polizia chiamato a risolvere un caso tra il mondo del porno e la mafia tedesca. Uno scandalo inquietante che travolgerà le vite di Gereon e dei suoi partner Charlotte Ritter (Liv Lisa Fries) e Bruno Wolter.

Tratto dall’omonimo romanzo di Volker Kutsche, Babylon Berlin promette in sedici episodi da un’ora ciascuno un intrattenimento degno dei capolavori della settima arte: “È un’opera speciale, fuori dal tempo, in cui siamo coinvolti tutti, dallo sviluppo dello script alle riprese. Lo abbiamo realizzato nel modo più profondo possibile. Sono molto felice!”, ha affermato Tom Tykwer, l’autore di Lola corre e Cloud Atlas. “Per quanto riguarda il budget abbiamo lottato ogni singolo giorno. Credo che ogni centesimo si veda. Abbiamo creato la nostra serie preferita”, ha continuato il co-creatore Henk Handloegten.

Volker Bruch interpreta l’ispettore Gereon Rath

Uno show ambizioso

Sospeso tra le sfumature noir dei classici del cinema e il tripudio di violenza pop, Babylon Berlin racconta una città in cui nessuno è innocente e ognuno ha due facce. Un trionfo di kitsch, colori sgargianti, violenza e perdizione dove i sogni non hanno un nome e la verità è una bugia.

Poetico e visionario come il miglior Baz Luhrmann, Babylon Berlin è una serie tv che toglie il fiato, soprattutto se vissuta nella cornice reale da cui trae l’origine. Un locale in cui il sapore retrò si fonde con il jet set internazionale, accorso per vedere le prime immagini di questo cult televisivo interpretato da Volker Bruch e Liv Lisa Fries: “È stato un viaggio straordinario e un’esperienza mozzafiato. Quasi seicento persone hanno messo tutto il loro amore in questo progetto. Non mi sono mai sentito così benedetto e motivato in una produzione. Mi sono sentito a casa”, ha concluso Volker Bruch tra gli applausi del pubblico.

Distrutti dalla corsa contro il tempo ma affascinati dal Babylon di Berlino, anche noi di NewsCinema non vediamo l’ora di scoprire le sfumature crime dello show più ambizioso e sorprendente del 2017.