Secondo Deadline, la Warner Bros. avrebbe acquistato i diritti del thriller di successo Satori, scritto da Don Winslow, con l’intenzione di creare un franchise simile a Bourne. In questo nuovo progetto sarebbe coinvolto Leonardo Di Caprio non solo in veste di interprete principale, ma anche di produttore con la sua Appian Way.

Della sceneggiatura si è occupato Shane Salerno, che ha già realizzato per Oliver Stone l’adattamento cinematografico di Savages, altra opera di Wilson. Il film diretto da Stone uscirà a settembre 2012.

Il personaggio che dovrebbe interpretare Di Caprio è Nicholai Hel, un occidentale che vive nel dopoguerra e a cui un maestro giapponese insegna i segreti delle arti marziali, chiedendo in cambio di essere ucciso alla fine dell’addestramento, per evitare di essere giudicato come criminale di guerra. Hel però finirà in carcere a causa di quell’omicidio, a salvarlo sarà la CIA, che gli affiderà però un incarico in Cina top secret e molto delicato.

Attualmente gli impegni di Di Caprio si susseguono, infatti ha da poco terminato di girare J.Edgar per la regia di Clint Eastwood, poi è volato in Australia sul set di The Great Gatsby di Luhrman, che lascerà per il nuovo di Tarantino Django Unchained.