A quanto pare aveva proprio ragione Arnold Schwarzenegger a dire in “The Terminator”, capostipite della saga datato 1984, nonché primo vero successo mondiale dell’attore austriaco, “I’ll be back”. Ebbene si, dopo ben tre sequel, la saga di “Terminator” pare non essere ancora giunta al termine.

A darci nuove speranze è il lanciatissimo Justin Lin, che dopo aver preso in mano la saga di “Fast and Furious” pare essere intenzionato a rilanciare il franchise di “Terminator” con un vero e proprio sequel. Ovviamente se la produzione prende il regista del recentissimo “Fast Five” perché mai non contattare anche il suo sempre più noto attore protagonista Vin Diesel? Voci sempre più insistenti confermano Vin Diesel nel ruolo di protagonista di un eventuale “Terminator 5” al posto degli ex protagonisti Christian BaleSam Worthington di “Terminator Salvation” di McG, semi insuccesso di pubblico e critica. Ancora non si sa nulla di un eventuale coinvolgimento di Schwarzenegger, ormai libero da impegni politici e di nuovo pronto a calarsi in ruoli action. L’unica cosa di cui si è certi è che con una regia e un attore protagonista commerciali come Lin e Diesel non rivedremo mai la sostanza dei primi due “Terminator” di Cameron, ancora oggi veri capolavori del cinema di azione.