Il teatro diretto da Manuela Kustermann prosegue il viaggio nell’universo dell’opera celebrativa del centocinquantenario dell’italia, mettendo in scena, lunedì 9 Gennaio alle ore 21, Due Madri, un dramma in forma di concerto per soprano, voce, coro ed orchestra da camera. Le musiche sono di Maurizio Gabrieli, composte su libretto di Antonio Ferrara. Si tratta di un’opera costruita sul modello della tragedia greca, vedremo quindi sul palco un protagonista, un antagonista e il coro, che rappresenta le giovani vittime della violenza. La trama narra la vicenda di due donne accumunate dallo stesso terribile destino: la perdita delle loro uniche figlie. Una delle due, sovrastata dal dolore e dall’ansia di vendicare l’orrendo torto subito, vive schiava dell’odio e del senso di colpa, provocando rovina e lutto a coloro che considera responsabili della sua tragedia. Per l’altra, la disperazione e l’amore per la figlia deceduta, prevalgono sullo spirito vendicativo, conducendola ad una scelta che le dona una sofferenza serena nel ricordo e nella contemplazione della visione della figlia. Il coro si contraddistingue per uno stile di grande impatto emotivo, che scava con coraggio e senza pregiudizi nel dolore delle due donne.

Oltre alla partecipazione della Piccola Orchestra ‘900 e del Coro Labirinto Vocale, sarà in scena Manuela Kustermann insieme al soprano Anna Catarci. Per informazioni, contattate il teatro all’indirizzo e-mail botteghino@teatrovascello.it, oppure chiamate lo 06 5881021 – 06 5898031.