Il 31 agosto 2017 uscirà nei cinema italiani Dunkirk, il war-movie scritto e diretto da Christopher Nolan. Interpretato da Kenneth Branagh, Cillian Murphy, Mark RylanceTom Hardy, Fionn Whitehead e Harry Styles,  Dunkirk racconta la straordinaria evacuazione di Dunkerque avvenuta durante la seconda guerra mondiale.

Quattrocentomila soldati inglesi cercano di sopravvivere alla trappola dei nazisti. Supportati dalle truppe di aria, terra e mare dell’esercito britannico e da civili disposti a tutto per liberarli dalla morsa dei tedeschi, gli inglesi prendono parte a uno dei salvataggi più epici di sempre.

Dunkirk

Christopher Nolan mette in secondo piano grandi star come Tom Hardy, Mark Rylance e Kenneth Branagh

Grandi star, zero protagonisti

Da Guy Pearce di Memento e Al Pacino di Insomnia a Leonardo DiCaprio di Inception e Matthew McConaughey di Interstellar, il cinema di Nolan è un entertainment ricco di grandi attori e protagonisti da brivido. Non è il caso di Dunkirk, un war movie che prende una via volutamente insolita e altrettanto affascinante.

Harry Stiles, James D’Arcy, Kenneth Branagh, Cillian Murphy, Mark Rylance e Tom Hardy sono i non-protagonisti di un’opera che, sin dalla prima sequenza, focalizza l’attenzione su tre scenari: terra, mare ed aria.

Piani d’azione che, esaltati dalle straordinarie riprese in tecnologia IMAX e pellicola 65mm, costituiscono l’epicentro di un war movie ricco di eroi anti-cinematografici. Una scelta che consacra Dunkirk una pellicola più fredda (e a tratti perfino asettica) di cult come Salvate il soldato Ryan di Steven Spielberg e La sottile linea rossa di Terrence Malick.

dunkirk

La straordinaria spettacolarità visiva è il cuore di una pellicola girata in tecnologia IMAX e pellicola 65mm

Grande cinema, zero emozioni

Caratterizzato da una linea narrativa ridotta a zero Dunkirk è la pellicola più ambiziosa di Christopher Nolan. Un regista che, al decimo film, abbandona territori esplorati per terre cinematograficamente incontaminate. Non è facile eguagliare autori del calibro di Spielberg e Malick ma, come nella Trilogia del cavaliere oscuro, Nolan rompe, ancora una volta, le regole della settima arte.

Dunkirk è un war movie ricco di grandi attori che restano sullo sfondo in nome dell’Operazione Dynamo, l’indiscussa protagonista di un cult accompagnato dalle claustrofobiche musiche di Hans Zimmer ed esaltato dalla martellante messa in scena di Christopher Nolan. Un autore che, abbandonando le parole, introietta lo spettatore in un turbinio di colpi ed esplosioni che feriscono più delle sanguinolente sequenze dei classici di genere.

Chi ama war movie come La battaglia di Hacksaw Ridge e American Sniper rimarrà deluso mentre chi apprezza l’innovazione cinematografica resterà spiazzato dalla nuova fatica di Christopher Nolan. Una pellicola che brilla di spettacolarità visiva ma pecca (volontariamente) dell’emotività dell’autore di Interstellar.

Consacrare Dunkirk il miglior film di Nolan è esagerato! Ciò non toglie che il primo war movie del regista di Memento sia la meno furba delle sue pellicole proprio per la carenza di emozioni. Una freddezza emotiva che, accompagnata da un’estetica straordinaria, eleva Dunkirk tra i war movie più spiazzanti e originali della settima arte.

Dunkirk verrà distribuito da Warner Bros nei cinema italiani il 31 agosto 2017.

Trailer – Dunkirk

Il war movie che non ti aspetti
4.1Overall Score
Regia
Sceneggiatura
Cast
Colonna Sonora
Reader Rating 0 Votes