Abbiamo visto in anteprima alla 46° edizione del Giffoni Film Festival Fungus The Bogeyman, il live-action prodotto da Imaginarium Studios Production e interpretato da Timothy Spall e Dean-Charles Chapman. Fungus è l’orco che tutti conosciamo come l’uomo nero. Una bizzarra creatura che vive nel sottosuolo con la moglie Mildew e il figlio Mould e spaventa gli esseri umani. I Bogeys sono viscidi mostri verdi che considerano igienico tutto ciò che sulla terra viene ritenuto spazzatura, sguazzano nella sporcizia e trovano ripugnanti l’essenza di fiori e shampoo. Almeno fino a quando il piccolo Mould non decide di conoscere il mondo reale…

Timothy Spall in Fungus The Bogeyman

Timothy Spall in Fungus The Bogeyman

Un’origine letteraria

Fungus the Bogeyman è uno dei libri più amati di tutti i tempi. Scritto da Raymond Briggs nel 1977, il romanzo illustrato per bambini conquista grazie all’interessante analisi della società inglese. La Bogey Society altro non è che la British Society; un mondo che, tra slang Bogey e omaggi alla cultura inglese, diverte con umorismo e auto-ironia. Nel 2002 la commedia tv in tre parti con Clare Thomas, Martin Clunes e Mark Wilson targata BBC non convince così, a distanza di quattordici anni, Sky 1 realizza con le stesse tecniche del Signore degli Anelli e King Kong la fiaba di Briggs .

Il lato verde del successo

I Bogey mangiano vermi e si complimentano per le rispettive flatulenze. Abitudini degne di un orco, una creatura amata dal cinema di animazione sin dai tempi di Shrek, il capolavoro di Andrew Adamson uscito nelle sale americane nel 2001. Tratto dalla fiaba omonima di William Steig e premiato con il premio Oscar nel 2002, Shrek dà vita a tre sequel e uno spin-off. In attesa di vedere il già confermato quinto capitolo nel 2019, arriva Fungus – The Bogeyman, un divertente live-action che ripete molte dinamiche della quadrilogia targata Dreamwork Pictures. L’umorismo demenziale, la ricostruzione dettagliata del mondo fiabesco e i personaggi amabili per le disgustose abitudini, tra flatulenze e spuntini di mosche, divertiranno i più piccoli accattivando la simpatia anche dei più grandi.

Timothy Spall e Joanna Scanlan in Fungus The Bogeyman

Timothy Spall e Joanna Scanlan in Fungus The Bogeyman

Un cast stellare

Se Shrek contava su un cast di voci composto da Mike Meyers, Eddie Murphy e Cameron Diaz, Fungus The Bogeyman non è da meno. L’adattamento in live-action vede nei panni di Fungus Timothy Spall, l’interprete di capolavori come Harry Potter, Il discorso del re e Turner. Il piccolo Dean Williams ha le fattezze di Dean-Charles Chapman, l’amatissimo Tommen Baratheon del Trono di spade mentre nella veste speciale di narratore ritroviamo Andy Serkis, il mitico Gollum del Signore degli anelli.

Una fiaba per tutti

Non è facile trarre un lungometraggio da un romanzo di quaranta pagine eppure Fungus – The Bogeyman, tra live-action e CGI, conquista dal primo all’ultimo minuto. La sceneggiatura ricca di dettagli, la minuziosa attenzione al mondo di Fungus  e i giochi di parole (per cui si consiglia la visione in lingua originale) costituiscono una boccata d’aria per grandi e piccini; un’opera senza grandi pretese da vedere con la stessa nostalgia ed emozioni con cui si leggevano le fiabe.

I due episodi di Fungus The Bogeyman andranno in onda a settembre su Sky Cinema Family HD.

Trailer Fungus The Bogeyman