Dopo David Bowie, Prince e Paul Kantner, ieri ci ha lasciato anche George Michael a coronamento di un 2016 pieno di lutti importanti per il mondo della musica. Aveva 53 anni ed è successo proprio il giorno di Natale; i familiari dicono che è stata una morte pacifica, Michael si trovava nella sua abitazione nell’ Osfordshire quando nel pomeriggio sono arrivati i soccorsi che hanno solo potuto constatare il decesso. La polizia ha dichiarato che non ci sono circostanze sospette, quindi non ci sarà alcuna indagine.

George Michael è salito alla ribalta negli anni ’80 con la fondazione del famoso duo Wham! per poi proseguire, dopo circa sei anni, una fortunata carriera da solista. Inizialmente pubblica solo un paio di album per dedicarsi al live e alle cover di canzoni di altri artisti famosi, rimangono impressi alcuni suoi concerti, tra questi il Symphonica Tour del 2011 che conteneva degli omaggi al suo compagno e ad Amy Winehouse. In una vita fatta di successi e di eccessi, Michael ha trovato la sua pace e,fortunatamente, un modo pacifico per andarsene.