Una folla urlante ha accolto Nicholas Hoult sul blu carpet del Giffoni Film Festival. Occhi turchesi e una piena disponibilità nel firmare autografi e scattare selfie, il bambino prodigio di About a Boy è una rivelazione del grande schermo. Ne è passato di tempo dal 1996 quando ha debuttato al cinema con una parte in Relazioni intime, ma molti lo conoscono come la Bestia blue del franchise X-Men e il recente ruolo di Nux, il pallido Figlio della Guerra di Mad Max, il film post apocalittico diretto da George Miller. “Nux è stato un personaggio straordinario e George (Miller) lo ha creato in modo perfetto. Prima di interpretarlo ho avuto alcune conversazioni con lui quindi ero molto preparato e sapevo come affrontarlo. Sapevo tutto della sua famiglia, delle modalità con cui era stato concepito fino alla sua morte, tutto era già deciso ed organizzato. Sapevo quello che dovevo fare e cosa sarebbe dovuto succedere” ci ha raccontato il giovane attore che al Giffoni ha presentato Equals, il film sci-fi che sarà nelle sale italiane dal 4 Agosto 2016. 

Nicholas Hoult al Giffoni Film Festival 2016

Nicholas Hoult al Giffoni Film Festival 2016 – Foto di Carlo Andriani

Diretto da Drake Doremus e scritto da Nathan Parker, questo film ambientato in un futuro distopico, racconta una storia d’amore proibita all’interno di una società in cui è vietato provare emozioni. “Recitare in questo film è stato un po’ strano perché devi fare l’attore, ma nello stesso tempo devi nascondere le emozioni. A volte il regista iniziava a registrare e noi iniziavamo ad improvvisare senza un copione. E’ terribile vivere senza emozioni, ma anche vivere con le emozioni è difficile. Per esempio quando ricevi una brutta notizia devi comunque andare a lavoro e far finta di niente” ha spiegato Hoult, parlando di questa esperienza sul set al fianco di Kristen Stewart. Nonostante la sua storia ormai finita con Jennifer Lawrence, star di Hunger Games, Nicholas ha ammesso di essere molto fortunato perché non c’è molta intrusione da parte dei media nella sua vita privata. “Se le persone sanno poco della tua vita privata, ti giudicano meno anche per quanto riguarda la parte artistica” ha sottolineato.

Scena dal film Equals

Scena dal film Equals

Sono tanti i progetti che impegneranno Nicholas Hoult nei prossimi mesi, come Sand Castle, il film di Fernando Coimbra in cui interpreta Matt Ocre, che nel 2003 parte per portare a termine una missione per riparare un sistema idrico rotto nel villaggio iracheno pericoloso ed instabile di Baquba. Mentre la gente di Baghdad accoglie gli americani come salvatori, gli abitanti del villaggio resistono la loro presenza e Matt e la sua unità devono cercare di convincere la comunità che essi sono parte della soluzione del problema, non il problema, al fine di salvare la città e uscirne vivi. Al fianco di Hoult anche Henry Cavill e Logan Marshall-Green. Atteso per Settembre invece è il thriller Autobahn – Fuori Controllo, film scritto e diretto da Eran Creevy, in cui egli interpreta un ex criminale che torna al suo passato oscuro per rimediare i soldi necessari per salvare la fidanzata Juliette.

Salinger è un grande scrittore e sono molto affascinato da questo tipo di scrittore ribelle, mi sono divertito a fare questa parte ed ero triste l’ultimo giorno delle riprese” ha aggiunto parlando di Rebel in the Rye, il film diretto da Danny Strong che lo vede protagonista al fianco di Kevin Spacey per raccontare la vita di Salinger e la nascita dell’iconico romanzo Il Giovane HoldenLavorare con Kevin Spacey che è un grande attore, è stata un’esperienza importante. Lui ha aiutato moltissime persone ad avviare il proprio sogno per quanto riguarda il mondo dell’arte. Nel film fa il personaggio di Whit Burnett, ovvero colui che mentalmente ha aiutato Salinger ha tirare fuori la sua vena artistica. Questi due personaggi hanno avuto un rapporto particolare, spesso hanno litigato anche perché Sallinger era un tipo non troppo facile, è stato espulso da molte scuole durante la crescita. Poi Spacey fa benissimo le voci delle altre persone, come Marlon Brando. E’ un personaggio eclettico ed è bello stargli vicino“.

Nicholas Hoult al Giffoni Film Festival 2016

Nicholas Hoult al Giffoni Film Festival 2016 – Foto di Carlo Andriani

Prima di incontrare la folla urlante di fan accampati intorno al blu carpet fin dal giorno prima, Nicholas ci ha lasciato chiedendo il nome di qualche regista italiano del momento da mettere sulla sua lista delle persone con cui lavorare e, anche se recentemente è stata annunciata la sua partecipazione nel prossimo film di Xavier Dolan, non ha potuto dire nulla di questo progetto ancora in fase embrionale. Dobbiamo ancora cominciare a girare e comunque lui è un regista straordinario. Mommy è un film stupendo“.