E’ stata una delle serie tv più acclamate degli ultimi anni, forse divenuta anche più famosa dei romanzi da cui è tratta. Trasmessa in chiaro sul nostro Italia 1 fino al 2014, Gossip Girl è ormai un must delle nuove generazioni, che nella misteriosa figura celata dietro la grafica di un banale sito web hanno compreso la potenza dei rumors, sperimentandone anche il lato più arcigno e pericoloso. Gli studenti liceali dell’Upper East Side intorno ai quali ruotano le intricate vicende si ritrovano perfettamente calati nella realtà della Grande Mela, da sempre una delle città più gettonate quando si tratta di apparizioni cinematografiche. Vediamo insieme i luoghi più emblematici.

gossip3La sequenza più importante del pilot della prima stagione è forse il momento più memorabile della serie: Serena Van der Woodson, una delle protagoniste indiscusse, appare nella stazione principale della city dopo essere scomparsa misteriosamente per un anno. Impossibile perdersi la meravigliosa architettura del Grand Central Terminal, centro nevralgico della metropoli e tripudio di marmi e graniti (leggi l’articolo esclusivamente dedicato al GCT qui. Un’altra icona è certamente il New York Palace Hotel, che ha funto sia da dimora di Serena sia da villa Bass. Il ristorante interno, il GILT, è ben noto per aver fatto da scenografia alla protagonista che si gusta un tipico grilled cheese sandwich al tartufo – ordinazione popolare sul menu dei fan. Immediatamente riconoscibile è la facciata del Museo Civico di New York, utilizzata per simulare l’entrata della Constance Billard School per ragazze e della St. Jude School per ragazzi. Le scale del Metropolitan Museum, più comunemente conosciute come “the MET steps”, è il luogo in cui Blair Waldorf pranza spesso con le sue amiche-leccapiedi. La finzione cinematografica ha fatto sì che i gradini del museo sembrassero esattamente di fronte alla Constance Billard, quando in realtà i due set si trovano a diversi isolati di distanza.

Due indirizzi da segnare: il 455 Water Street, nel quartiere di Williamsburg a Brooklyn, e il 4 E sulla 74esima Strada. Al numero 6 del primo è allocato il loft della famiglia Humphrey (Dan, Jenny e Rufus fino alla terza stagione, quando il padre si trasferisce a casa di Lily van der Woodsen); il secondo è invece la sede privilegiata degli Archibald (la Townhouse si è rivelata davvero un must per tutti i fan della serie). Non solo la location della scena in cui Dan e Vanessa Abrams si attardano a comprare un regalo di anniversario per Nate (dei simpatici vermi gommosi), ma anche il più grande negozio di caramelle del mondo, dimora di oltre cinquemila specie di dolciumi. Aperto nel 2011 dalla figlia del celebre stilista americano Ralph Lauren, con i suoi 4,500 metri quadri Dylan’s Candy Bar è il dolce e goloso paradiso di grandi e piccini. Restando in tema shop&shopping, Henri Bendel è il luogo preferito in cui lasciarsi andare a spese folli, tanto che il party della premiere della seconda stagione è stato realmente organizzato all’interno degli edifici di HB, e molti tra vestiti e accessori utilizzati sul set della serie portano solennemente questo marchio (compresi i vestiti per il ballo dell’ultimo anno di liceo di Blair e Serena). Il negozio è stato utilizzato come set cinematografico che appare in un episodio quando Jenny Humphrey chiama suo fratello Dan per un’emergenza “di moda”, mentre è alla ricerca del vestito perfetto per il famigerato Kiss on the Lips party organizzato da Blair. Non è certo un franchise economico, ma la partecipazione al Gossip Girl Tour offre il 20% di sconto su acquisti superiori a 150 dollari.

gossip2

Babycakes NYC è la pasticceria da cui Dan esce dopo aver comprato torte per la festa del Ringraziamento prima di imbattersi in Serena che spunta fuori improvvisamente sulla Broome Street, e il giovane da bravo cavaliere abbandona i dolci per evitare che la bionda donzella venga investita da un’auto. L’abbigliamento made by Tory Burch viene molto spesso nominato nel corso della serie, e Blake Lively è stata anche beccata ad indossare una giacca del famoso marchio sul set. La stilista in realtà appare persino in un proprio cameo nel quarto episodio della terza stagione.

TOUR

Esistono diversi tour che offrono una visita guidata completa delle location della serie, per immergersi a trecentosessanta gradi nella realtà newyorchese vissuta dai protagonisti. Il GG Tour sembra essere una valida alternativa al fai-da-te.

CONSIGLI SOGGIORNO

The Carlyle: un concentrato di eleganza per questo hotel di lusso unico nel suo genere, dall’atmosfera retro e il classico fascino di un gioiello prezioso circondato dalla giungla di cemento;

Hotel Wales: numerosi servizi, tra cui connessione wi-fi gratuita offerta dall’albergo, è il luogo ideale per esplorare Manhattan, e alcune camere offrono una splendida vista sul parco più famoso della metropoli;

The Franklin: posizione ideale e strategica per la visita del borough più classy della metropoli, al contempo lontano dal traffico della Midtown, con camere spaziose, personale accogliente, colazione a buffet e svariati comfort.