Da oltre un decennio a Hollywood impazza la remake-mania. I registi e gli autori americani preferiscono riportare in auge i cult del passato piuttosto che inventare qualcosa di nuovo. Il risultato è quasi sempre una profanazione di opere che hanno segnato la storia del cinema di genere; eppure ci sono ben 10 remake che, in un modo o in un altro, hanno superato in tensione ed efferatezza l’originale:

Blob

10) Blob – Il fluido che uccide: Diretto da Chuck Russell e interpretato da Kevin Dillon, Blob – il fluido che uccide è uno dei migliori horror degli anni ’80. Il mix di spettacolari effetti speciali, tensione e gore rende il remake del cult di Irvin S. Yeaworth Jr. del 1958 un’opera ancora oggi sconvolgente.

Thirteen-Ghosts

9) I 13 Spettri: L’omonimo cult di William Castle del 1960 è una sorta di filmino amatoriale messo a confronto con il remake di Steve Beck del 2001. Interpretato da Tony Shalhoub e Matthew Lillard, I 13 Spettri è un divertente film di genere caratterizzato da un CG efficace e da un’originalità fuori dal comune.

il mistero della casa sulla collina

8) Il mistero della casa sulla collina: Diretto da William Malone e interpretato da Geoffrey Rush e Famke Janssen Il mistero della casa sulla collina è un remake che supera l’originale di William Castle grazie a migliori effetti speciali e a qualche brivido in più.

amityville horror

7) Amityville Horror: Non era facile ricreare la tensione dell’omonimo cult di Stuart Rosenberg del 1979 eppure Andrew Douglas ha sviluppato un remake di impeccabile qualità. Interpretato da Ryan Reynolds e Melissa George, Amityville Horror è un’opera inquietante e originale che destabilizza lo spettatore.

6) Non aprite quella porta: Quando abbiamo scoperto che Marcus Nispel avrebbe diretto il remake di un capolavoro del cinema di genere come Non aprite quella porta di Tobe Hooper abbiamo storto il naso. Eppure l’horror del 2003 con Jessica Biel è efferato, sconvolgente e originale proprio come il cult del 1974.

5) L’alba dei morti viventi: Prima di dirigere cinecomics come Man of Steel e Batman v Superman: Dawn of Justice, Zack Snyder ha firmato nel 2004 l’apprezzatissimo remake de La notte dei morti viventi di George Romero; un vero e proprio capolavoro del cinema di genere efferato, brillante e originale.

the ring

4) The Ring: L’originale di Hideo Nakata è un horror discreto ma il remake del 2002 di Gore Verbinski è un vero e proprio cult. Interpretato da Naomi Watts e Brian Cox, The Ring presenta delle scene ancora oggi sconvolgenti. Chi di voi non ha fatto un balzo sulla sedia per il terrificante make up di Rick Baker?

3) La mosca: L’originale del 1958 non è celebre e iconico come l’omonimo remake del 1986 di David Cronenberg. Interpretato da Jeff Goldblum e Geena Davis, La Mosca è caratterizzato da sorprendenti effetti speciali e da sequenze difficili da guardare fino alla fine. Quando il remake supera l’originale…

le colline hanno gli occhi

2) Le colline hanno gli occhi: Disturbante, originale, sconvolgente. Con queste tre parole possiamo descrivere Le colline hanno gli occhi, il remake dell’omonimo cult di Wes Craven del 1977. Diretto da Alexandre Aja, Le colline hanno gli occhi è uno degli horror più spettacolari del decennio. Il regista di Alta Tensione ha avuto briglia sciolta nello sviluppo del film e la prova è una efferatezza mai vista sul grande schermo

1) La cosa: Il film di John Carpenter del 1982 non è solo il migliore dei remake ma è anche uno degli horror più brillanti ed efficaci di sempre. Interpretato da Kurt Russell La Cosa presenta un mix di tensione, gore ed effetti speciali neanche sfiorati dall’originale del 1950. Dopotutto parliamo di un horror firmato da John Carpenter, uno dei più grandi maestri del cinema di genere.

Fonte: We Got This Covered

Se ti interessa questo argomento leggi anche:

10 morti assurde di Final Destination accadute nella realtà

5 mockumentary che hanno segnato la storia del cinema horror

I 10 migliori film horror del 2015