Tra le nuove stelle emergenti di Hollywood oggi Newscinema.it punta il dito su Ian Somerhalder, protagonista indiscusso del telefilm del momento The Vampire Diaries. Nato nel 1978 a Covington, Somerhalder muove i primi passi nel mondo della moda sin dai primissimi anni ’90, lavorando per campagne pubblicitarie del calibro di Calvin Klein, Dolce & Gabbana, Gucci e Versace. Nel 1997 ottiene un piccolo ruolo nelle serie tv The Big Easy e L’incredibile Michael che gli permettono di interpretare uno dei protagonisti di Young Americans, una interessante ma poco apprezzata serie televisiva del 2000 scritta da Greg Berlanti e diretta da Mel Damski e Perry Lang. L’anno seguente Somerhalder approda al cinema con lo stupendo ma sottovalutato L’ultimo sogno di Irwin Winkler accanto a grandi attori del calibro di Kevin Kline, Kristin Scott Thomas e Hayden Christensen, ruolo che gli permette di prendere parte nel 2002 al controverso ma intrigante Le regole dell’attrazione, un film diretto da Roger Avary e interpretato dalla stella di Dawson’s Creek James Van Der Beek. Dopo un piccolo ma rilevante ruolo (sei episodi) in Smallville e alcuni film non memorabili Somerhalder compie il grande passo entrando nel cast della serie televisiva cult Lost nei panni di Boone Carlyle, personaggio che pur essendo presente in soli trenta episodi complessivi del telefilm riesce a rimanere impresso nella memoria dei telespettatori dall’inizio alla fine dello show.

Nel 2009 poi Somerhalder entra a far parte del cast fisso di The Vampire Diaries nei panni del sexy e ambiguo vampiro Damon Salvatore. Nato come semplice co-protagonista, Somerhalder riesce nel corso delle tre serie finora trasmesse a rubare letteralmente la scena al suo collega ed ex attore principale Paul Wesley, divenendo insieme alla sua collega e fidanzata Nina Dobrev l’unico ed indiscusso protagonista dello show. Ma non è tutto. Oltre ad essere bello, ricco, famoso e lanciato nell’olimpo di Hollywood, Somerhalder è anche un attivissimo ecologista ed animalista, impegnato dal 2010 in alcune importanti campagne e raccolte di fondi, tra cui la IS Foundation, fondazione creata da lui stesso a favore di un impegno attivo nei confronti di animali, ambiente ed energia pulita. Che dire? Decisamente non possiamo non amare Ian Somerhalder, un esempio eclatante di bellezza, recitazione e buon animo che ci auguriamo di vedere per molto altro tempo nelle prossime serie televisive e film di Hollywood.

Guarda una piccola Gallery dedicata all’attore:

[nggallery id=91]

 

(Foto: Serialtv.blogosfere.it)