Se il sabato sera non avete idee su cosa fare, non temete: dal 22 ottobre al 7 gennaio i musei della città capitolina rimarranno aperti dalle ore 20 fino all’1 di notte, con ultimo ingresso previsto per le ore 24. Tra i musei ad aderire all’iniziativa sfilano gli spazi espositivi più importanti di Roma: la Centrale Montemartini, il Macro, il Macro Testaccio, i Mercati di Traiano, i Musei Capitolini, il Museo dell’Ara Pacis, il Museo di Roma Palazzo Braschi, il Museo di Roma in Trastevere, i Musei di Villa Torlonia, il Museo delle Mura, il Planetario e Museo Astronomico. L’offerta è vasta ed allettante, inserendo, peraltro, nel cartellone, oltre a mostre e visite guidate, anche eventi e spettacoli di Roma in Scena, che riprende l’attività con un calendario denso di grandi performance, dalla danza al teatro. Gli spettatori non solo avranno la possibilità di osservare i musei nelle animate notti della capitale, ma potranno anche assistere, fino al 22 dicembre, ai suddetti spettacoli.

Le aperture serali del sabato sera sono promosse dall’Assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale Dino Gasperini, dopo lo straordinario successo ottenuto durante la stagione estiva, dalla fine di giugno ai primi di settembre, che ha contato ben quindici mila visitatori paganti. Quindi, non ci sono più scuse per dissertare i musei. Anche chi non avesse tempo durante il giorno, ora può provvedere il sabato sera a conoscere l’immenso patrimonio di Roma, magari allietato da spettacoli e mostre. Cittadini e turisti di tutto il mondo unitevi, le porte dei musei di Roma si aprono anche in notturna per farvi godere della bellezza conservata nelle mura degli spazi espositivi della Capitale.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito Musei di Roma In Comune