Il trailer per il nuovo, secondo lavoro di Steve McQueen (il regista, da non confondere con l’omino attore scomparso) è online da qualche ora. Shame, presentato in concorso alla 68esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, segue la difficile condizione esistenziale di Brandon (interpretato da un fantastico Michael Fassbender, che per questo ruolo ha vinto la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile), un uomo d’affari trentacinquenne dipendente dal sesso, che vive a New York City. Il regista anche tramite la bravura dell’attore ha messo in scena la difficoltà a controllare e gestire le pulsioni sessuali, che il protagonista sfoga con incontri occasionali e continue provocazioni, che lo porteranno alla fine a condurre una vita solitaria, priva di sentimenti reali, in primis, l’amore. Solo l’arrivo in città della sorella minore, l’insicura Sissy (Carey Mulligan), sembra spezzare la sua ossessione, permettendo a Brandon di prendere il controllo della propria vita.

Il trailer è in grado di riassumere proprio questa dualità delle sensazioni provate dal protagonista, in bilico tra la disperazione e la malinconia ed è apprezzabile per l’abilità con cui riesce a rappresentare il tono del film senza il rischio di ricadere nelle tante scene a luci rosse date dal materiale sessualmente esplicito che, prese fuori dal contesto dell’intero lungometraggio, avrebbero potuto fortemente fuorviare lo spettatore. Shame in fondo è costellato di scene hard, fortemente sessuali, per nulla ammiccanti però, volte al contrario, a destare nello spettatore lo stato d’animo del protagonista, nel pieno dell’impossibilità di riuscire a vivere qualsiasi esperienza fino in fondo.

Shame, nel quale ritroviamo, oltre ai due attori protagonisti prima citati, anche James Badge Dale (David) e Nicole Beharie (Marianne), dopo Venezia, è stato presentato alla 36esima edizione del Toronto International Film Festival e l’uscita nelle sale britanniche è prevista per il 13 gennaio 2012, mentre in Italia, verrà distribuito dalla BiM Distribuzione, a data ancora da destinarsi.

Di seguito il trailer ufficiale (in inglese):