È notizia di questi giorni che James Franco sia in trattative per recitare nei panni di un aitante “pick-up artist” meglio detto “artista del rimorchio” o gigolò, nell’adattamento cinematografico di The Game: Penetrating the Secret Society of Pick-up Artists. Il romanzo, basato sulle memorie di Neil Strauss e sui suoi innumerevoli sforzi per ottenere successo e fortuna, nella sua versione cinematografica vedrebbe Franco interpretare Mistery. Il testo è un’esplorazione della segreta comunità di “artisti del rimorchio”, gli uomini che hanno dedicato la loro vita a sviluppare tecniche infallibili per sedurre le donne più belle e più sexy. È la storia vera dell’autore, che si iscrive a un corso intensivo di seduzione sul campo (i locali notturni di Los Angeles), tenuto dal numero uno al mondo degli “artisti del rimorchio”, Mystery (James Franco, appunto), che diventerà uno dei mentori di Strauss.

Manuale di self-help e di manipolazione sociale, romanzo di ascesa, caduta e riscatto, bizzarra storia d’amore, il libro è edito anche in Italia da BUR col titolo “The Game – La bibbia dell’artista del rimorchio“. Ancora non si conosce il nome del regista, ma recentemente dopo essere passato per le mani di diversi registi e sceneggiatori, da Chris Weisz a Lee Eisenberg e Gene Stupnitsky, l’adattamento è stato accaparrato dalla MGM, che ha scelto gli sceneggiatori di Ocean’s Thirteen, Brian Koppelman e David Levien (Solitary Man) per scrivere lo script.