La Suicide Squad dell’omonimo e attesissimo film di David Ayer è composta da super villain ma ce ne è uno che è un pizzico più folle, aggressivo e ironico di tutti gli altri. Stiamo parlando di Joker che, dopo le brillanti interpretazioni di Cesar Romero, Jack Nicholson e Heath Ledger, viene incarnato dal premio Oscar Jared Leto che ha rilasciato interessanti dichiarazioni sulle difficoltà del personaggio e su alcune somiglianze con l’Amleto: Sapevo di dover fare qualcosa di diverso. Era una sfida che dovevo affrontare da solo. Se sei un compositore alle prese con una musica scritta un secolo fa o un attore su un palcoscenico che deve reinterpretare un’opera non c’è molta differenza. Questo vale da Scarface all’Amleto. Sicuramente è difficile ed eccitante reinterpretare, ridefinire qualcosa. Joker è un personaggio nato ben 75 anni fa e mi sento molto grato di avere l’opportunità di incarnarlo oggi.

Effettivamente Joker è un villain pieno di sfaccettature. In alcuni casi è un criminale con un passato drammatico, in altri è uno psicopatico che uccide senza una ragione precisa. Sicuramente Leto non deluderà le aspettative. Il suo Joker è imprevedibile, folle e terrorizzante proprio come il celebre villain DC. Ma ne sapremo di più solo il 18 agosto quando Suicide Squad uscirà in tutti i cinema italiani.

Se ti interessa questo argomento leggi anche:
Suicide Squad, il nuovo folle trailer internazionale
Warner Bros, non solo Batman V Superman e Suicide Squad nel listino 2016
Jared Leto sarà un Joker “grandioso” in Suicide Squad