Dieci anni fa uscì il film che lo consacrò anche oltreoceano come uno dei registi più visionari e intriganti d’Europa, Il favoloso mondo di Amelie, film che riscosse un incredibile successo di pubblico e di critica in tutta Europa e un buon successo anche in America. Due anni fa, invece, nelle sale arrivò L’esplosivo piano di Bazil, la classica commedia satirica del grande regista francese. Ovviamente stiamo parlando di Jean Pierre Jeunet, regista e sceneggiatore francese che esordì dietro la macchina da presa vent’anni fa, nel 1991, con Delicatessen. I film di Jeunet sono esemplari unici, connotati da un gusto estroso, pomposo, fastoso, e da una scelta votata all’estetismo. Ma, per tutti gli appassionati del cinema di questo regista straordinario, arriva una grande notizia: tra poco, infatti, Jeunet ritornerà a dirigere un nuovo film tratto dal romanzo di Reif Larsen, The Selected Works Of T.S. Spivet. Questa volta il protagonista della storia è un ragazzo di dodici anni, cartografo dal nome a dir poco indicibile Tecumseh Sparrow Spivet. Il dodicenne cerca di superare l’enorme delusione causatagli dal matrimonio disastroso dei suoi genitori e dalla morte del fratello e, grazie alle sue doti mentali, viene convocato dallo Smithsonian Institute che gli annuncia la vittoria di un premio.

Per sviluppare la trama del nuovo film Jeunet ha scelto Guillaume Laurent, già al suo fianco nella realizzazione della sceneggiatura de Il favoloso mondo di Amelie e de L’esplosivo piano di Bazil. Per ammirare la nuova impresa del regista francese, però, bisognerà attendere ancora qualche tempo. Infatti, le riprese dovrebbero iniziare tra qualche mese, ad inizio 2012, in Canada, mentre per vederlo sugli schermi, peraltro molto probabilmente nella versione 3D, l’attesa si prolungherà alla seconda metà del 2013. Appassionati del cinema e cultori del bello e del bizzarro, l’estro e la fantasia di Jeunet stanno arrivando.