Diverse fonti hanno riferito a Variety che il regista Todd Phillips (War Dogs e The Hangover) è in trattative per la co-sceneggiatura e la direzione di un film, ancora senza titolo, incentrato sulle origini dell’iconico villain di Batman, Joker.

Martin Scorsese è in trattative per avere un ruolo nel progetto, ma per ora è sconosciuto in che maniera verrà coinvolto. Questo annuncio è stato fatto dalla DC Comics, dando lo possibilità allo studio di espandere i possibili dettagli della storia che non sono inclusi nella sua attuale versione cinematografica.

A Scott Silver si unirà Phillips come co-scrittore del film, che indagherà su ciò che è accaduto a Joker per averlo reso un genio criminale. Fonti dicono che la storia si svolgerà negli anni ottanta con annesso look e sarà un dramma-criminale più grintoso rispetto al film del libro di fumetti, ed avrà molto a che fare con il coinvolgimento di Scorsese all’interno del progetto.

Dopo la magistrale interpretazione di Heath Ledger e in ultima quella di Jared Leto in ordine cronologico con la versione più recente del Principe pagliaccio del crimine in Suicide Squad, è probabile che Leto riprenderà questo ruolo in Suicide Squad 2, ma non farà parte di questo film. Per tale ragione, Phillips sta cercando qualcun altro da poter inserire nel cast per il ruolo di protagonista.

Meglio conosciuto per le sue commedie per il franchise di The Hangover, Phillips ha cercato di saltare verso nuovi generi da anni. Precedentemente si era occupato del remake di The Gambler della Paramount alla fine diretto da Rupert Wyatt. La sua società di produzione la Joint Effort che ha co-fondato con Bradley Cooper è stata pensata anche per lui per immergere i suoi piedi in genere più di intrattenimento.

La notizia in merito al coinvolgimento di Martin Scorsese è stata segnalata per la prima volta dalla Deadline Hollywood.