L’HBO, una delle maggiori reti televisive americane, ha puntato come al solito in alto, decidendo di trasporre per il piccolo schermo, in una serie di puntate TV, il romanzo “The Corrections” di Jonathan Franzen, terzo romanzo per lo scrittore, quello che lo ha reso celebre, vincendo tra le altre cose il National Book Award ed il James Tait Black Memorial Prize. La storia del libro, che in Italia è stato pubblicato con il titolo “Le Correzioni”, si incentra sulle relazioni umane, rotagonisti sono i membri della famiglia Lambert, originari di una piccola città del Midwest americano: la madre apprensiva Enid, il marito in pensione Alfred, ed i tre figli Gary, Chip e Denise.

I diritti del libro vennero opzionati dal produttore Scott Rudin per la Paramount Pictures durante l’agosto 2001, il film entrò in pre-produzione nel 2002, e mentre il drammaturgo David Hare iniziava a stendere la sceneggiatura, i media indicarono Stephen Daldry come regista ma successivamente il progetto si fermò per tre anni, e nel 2005 la rivista Variety informò del coinvolgimento di Robert Zemeckis come revisore dello script di Hare. Alla fine nessuna di queste voci si è rivelata veritiera in quanto proprio la rete televisiva HBO ha deciso di portare in televisione il libro. E lo farà mettendo insieme un cast di attori tra i più eccellenti, tra cui spiccano Ewan McGregor, Chris Cooper (premio Oscar per Il ladro di orchidee), Dianne Wiest (premio Oscar per Hannah e le sue sorelle), Maggie Gyllenhaal (recentemente vista in Hysteria) e Greta Gerwig. La sceneggiatura della trasposizione è stata affidata a Noah Baumbach (Il calamaro e la balena) insieme allo stesso autore del romanzo e sarà prodotta da Scott Rudin.

Il pilot, che è già stato girato a New York verrà utilizzato come tornaconto per il gradimento del pubblico e se riceverà abbastanza apprezzamenti a livello americano, la serie avrà il via libera per essere portata avanti durante il 2012.