Martedì 26 aprile a Roma Sala Bio presenta l’anteprima di La Memoria dell’Acqua, l’opera più recente del maestro del cinema cileno Patricio Guzmán (Salvador Allende, la trilogia de La battaglia del Cile e Il caso Pinochet), Orso d’Argento per la miglior sceneggiatura alla Berlinale 2015 e Best Film Unipol Award a Biografilm Festival 2015. Per partecipare all’anteprima del film alle 20.30 al Cinema Adriano di Roma potete acquistare il vostro biglietto scontato visitando la pagina www.biografilm.it/acqua ed inserendo il codice: MA26PR.

La Memoria dell’Acqua sarà presentato in anteprima in contemporanea anche a Sala Bio Milano (Cinema Colosseo) e distribuito nelle sale italiane a partire dal 28 aprile da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection in collaborazione con Fil Rouge Media. Un bottone di madreperla incrostato nella ruggine di una rotaia in fondo al mare: è una traccia dei desaparecidos di Villa Grimaldi a Santiago, il grande centro cileno di detenzione e tortura sotto la dittatura di Pinochet. Un fiume che scorre e il tintinnio delle cascate: è la canzone dell’acqua alla base della cultura dei Selknams, popolazione nativa sudamericana trucidata dai colonizzatori. Due massacri, e la memoria dell’acqua: sono le chiavi narrative per raccontare la storia di un Paese e delle sue ferite ancora aperte, per percorrere il Cile e la sua bellezza, il Cile e la sua violenza. In un film eccezionale che affianca la crudezza della storia e la poesia della natura.

Qui la nostra intervista al regista in occasione del Biografilm 2015.

TRAILER