Amate il cinema ma avete poco tempo a disposizione da dedicare alla settima arte? Niente paura, in vostro soccorso accore Maurizio Failla. Può sembrare strano oppure assurdo ma in “La storia del cinema per chi ha fretta”  si possono trovare più di 2000 film recensiti in maniera simpatica, ironica e sfrontata, insomma senza peli sulla lingua. Parola dello stesso Failla:

“In realtà il dizionario non vuole essere un prontuario di cinema nelle intenzioni, ma un compendio che mette in luce i difetti di un film scherzandoci su, oppure partendo dal titolo e per pretesto parlare d’altro. La speranza è che chi legge quest’anti-dizionario, dato che è stato scritto da appassionati e cinefili e dove sono recensiti sia classici che molto cinema di genere ed anche “chicche” quasi introvabili, prenda in mano quel film e lo veda per capire realmente se questo o quel difetto ci sia o perché è stato massacrato in quel modo ignobile. Qualche esempio?  L’uomo che pisciava seduto (Edward mani di forbice, Tim Burton) …eran giovani e forti e sono morti… (300, Zack Snyder) Di mamma ce n’è una sola… (Psycho, Alfred Hitchcock)”.

Un libro sicuramente curioso e utile, da tenere sempre a portata di mano prima di scegliere un dvd o di guardare un film in televisione. E’ possibile ordinare il libro direttamente sul sito della casa editrice.