Dopo la tragica morte di Amy Winehouse, pare che diversi produttori di Los Angeles stiano pensando di produrre un film sulla sua breve vita. La scomparsa della cantante inglese, avvenuta due settimane fa, desta molto interesse, non solo per lo shock che ne deriva, ma anche perché si tinge di macabro, dato che con lei  l’elenco  delle rockstar morte all’età di ventisette anni si allunga. Amy è sfortunatamente entrata a far parte di una leggenda, insieme alla Joplin, ad Handrix, Jones, Morris e Cobain dando nuova linfa al “clan dei 27”, che attira comprensibilmente l’interesse dei produttori cinematografici.

Il Daily Star, tabloid inglese, ha diffuso la notizia secondo la quale, potrebbe essere Lady Gaga a vestire i panni della collega Amy. La popstar italoamericana avrebbe anche affermato che per lei sarebbe un onore vestire i panni della Winehouse, visto che la considera  una delle migliori voci nel panorama musicale degli ultimi quindici anni. Non è stato ancora concluso nessun accordo concreto con Lady Gaga , tanto che per la parte sono stati fatti anche altri nomi, come quello di Scarlett Johansson, Keira Knightly e Sienna Miller.

Qualunque interprete sarà scelta, è certo che i fan di Amy si aspettano una rappresentazione coerente con le caratteristiche dell’artista che hanno amato, ossia la estrema fragilità, che l’ha portata ad autodistruggersi, e il talento che l’ha resa indimenticabile. Staremo a vedere se qualche produttore riuscirà a lenire il dolore dei fans nei prossimi mesi.