Lloyd Cole sta per tornare. Dopo il successo dello scorso anno, il cantautore inglese è pronto a tornare in Italia per un nuovo concerto che farà impazzire i suoi fan. Non bisognerà attendere ancora molto per l’esibizione live di Cole: infatti, il concerto solista, unica data italiana, è previsto per il 21 marzo 2012 a Roma, alla chiesa di San Paolo entro le mura. L’artista è tornato alla carica nel 2011 con un disco di notevole pregio, Broken Record, accolto tra i plausi della stampa internazionale. Un album nato grazie al “finanziamento” di mille fan, e con un budget ristretto. Eppure Cole, prima di chiudersi in sala d’incisione, invia una mail ai suoi musicisti ideali per chiedere una collaborazione con pochissimi soldi a disposizione.

Nonostante tutto è enorme l’entusiasmo intorno a Lloyd tanto che la sua studio band sarà formata da Fred Maher (batteria e percussioni – Scritti Politti, Lou Reed, Matthew Sweet, primi album di Lloyd Cole), Rainy Orteca (basso e voce – Joan as Policewoman, Anthony and the Johnsons, Brilliantine) Mark Schwaber (chitarra, mandolino, voce,The Small Ensemble, Spouse, Hospital), Matt Cullen (Chitarra e banjo -The Small Ensemble, The Sighs, Ware River Club) Blair Cowan ( Tastiere – The Commotions, Paul Quinn, Alisdair Robertson), Bob Hoffnar – (Hem, Crash Test Dummies, my Bad Vibes album) e Joan Wasser – (Joan as Police Woman, Anthony and the Johnsons, Dambuilders). È così che prende vita il progetto di Broken Record: dall’enorme entusiasmo di Cole e dei suoi fan. Sapore country e cantautorato si uniscono in questo album dalle forti sonorità americane. Ora anche i fan italiani di Lloyd Cole possono esultare perché dal 12 gennaio si sono aperte le prevendite per la data del live romano. Che il concerto abbia inizio.