La selezione ufficiale delle Giornate degli Autori si arricchisce di due nuovi titoli che sono stati finiti proprio all’ultimo momento nella speranza di trovare posto nel programma veneziano. I due nuovi eventi davvero speciali delle Giornate sono come dicevamo ieri, INNI di Vincent Morisset (lo speciale sul video-concerto dei Sigur Ròs, bande islandese di fama mondiale), ed ORO NEGRO, seconda parte del dittico “Tierra Sublevada” diretto dal maestro indiscusso del cinema argentino Fernando “Pino” Solanas.

ORO NEGRO sarà l’occasione di uno speciale omaggio a Fernando Solanas la sera del 9 settembre alle 22.30 in Sala Volpi.
Da anni Pino Solanas ha scelto la via maestra del documentario per raccontare la “sua” Argentina; è la conseguenza naturale di una militanza politica che lo impegna in prima persona e di una scelta artistica che fin dagli esordi vede il cinema come arma di liberazione e di conoscenza. Oro negro è la seconda parte del progetto ambientalista cominciato con Oro impuro (2009) e il dittico intitolato alla “Tierra sublevada” completa l’ambizioso affresco corale sull’Argentina di oggi che Solanas ha avviato nel 2004 con Memoria del saqueo e che ormai si compone di sei parti distinte ma collegate tra loro. Opera collettiva ancora una volta, in cui il regista si pone come tramite tra i suoi protagonisti e lo spettatore nella convinzione che solo la consapevolezza dell’attacco neo-liberista alla dignità delle persone e della comunità consenta una risposta adeguata ed efficace.