Luc Besson, il visionario autore del Quinto elemento e Lucy, ha presentato, nella cornice dell’Hotel de Russie di Roma, la sua ultima straordinaria pellicola: Valerian e la città dei mille pianeti.

Interpretato da Dane DeHaan, Cara Delevingne, Clive Owen e Rihanna, Valerian e la città dei mille pianeti vede due agenti spazio-temporali del ventottesimo secolo affrontare l’imminente distruzione della città di Alpha: “Quando si gira un film di fantascienza è necessario liberare la mente dalle opere viste in precedenza. La prima cosa che mi sono chiesto è l’aspetto degli alieni che popolano il ventottesimo secolo. Ho esplorato l’universo di Alpha organizzando un concorso dove i disegnatori hanno prodotto migliaia di disegni”.

luc besson

Cara Delevingne e Dane DeHaan in una sequenza di Valerian e la città dei mille pianeti

Tratto dalla graphic novel di Pierre Christin e Jean-Claude Mézières, Valerian e la città dei mille pianeti nasce dal profondo amore di Luc Besson per i fumetti: “Alcuni giornalisti mi definiscono infantile perché leggo i fumetti. In realtà mi sento adulto quando gestisco duemila persone o trovo a casa cinque bambini. Un filosofo italiano ha affermato che il bambino è il padre dell’uomo. Ho ancora ottimi rapporti con il piccolo Luc. Dopotutto potrebbe essere mio padre”. Ma qual è il vero senso di Valerian e la città dei mille pianeti? “Molti popoli, nella storia dell’umanità, sono stati massacrati per motivi religiosi ed economici. Basti pensare agli indiani dell’America del sud o agli ebrei. Ho cercato di spiegare a mio figlio che le cose che vediamo nei film accadono anche nella realtà. Mi tocca realizzare pellicole da centottanta milioni di dollari per educarli”.

Valerian e la città dei mille pianeti gioca sul talento di Dane DeHaan e sul girl power di Cara Delevingne e Rihanna: “Sono due ottimi attori. Non volevo riproporre sempre le solite star. Nella Formula 1 ci sono piloti che hanno diciassette anni. È credibile trovare nel ventottesimo secolo due piloti giovani come Dane e Cara. Per quanto riguarda Rihanna era la mia prima scelta per Bubble. Un personaggio che non si maschera, si trasforma! Una creatura che soffre della sindrome dell’attore per la sua continua mutazione. Credo che le donne rappresentino il futuro degli uomini. L’uomo ricorre ai muscoli e alla violenza, la donna al cervello e al cuore. Le donne sono un esempio per gli uomini e non hanno mai dichiarato guerra al mondo. Noi però giochiamo meglio a calcio”.

luc besson

L’universo fantascientifico di Valerian e la città dei mille pianeti trae l’origine da Avatar di James Cameron

Forte di un budget di centottanta milioni di dollari, Valerian e la città dei mille pianeti affascina e seduce attraverso l’affascinante caratterizzazione di Alpha e delle sue mille creature. Un universo fantascientifico che trae l’origine dal genio creativo di James Cameron: “I registi devono molto a James Cameron perché è un precursore. La tecnologia che uso nel film l’ha creata James per realizzare Avatar. È stato molto generoso. Un fratello maggiore che mi ha aiutato. Temevo il suo giudizio durante la prima del film. La tecnologia, se utilizzata bene, libera. Il limite è imposto dall’immaginazione che non mi manca affatto. Quello che rimprovero ai film di fantascienza americani è che raccontano sempre la stessa storia. Dal punto di vista economico funzionano ma dopo 25 minuti ne ho abbastanza”.

Nonostante gli oltre duecento milioni di dollari incassati worldwide, è incerto il futuro di Valerian e la città dei mille pianeti che ha tutte le carte in regola per avviare una trilogia: “Mi piacerebbe realizzarne tre. O anche venticinque! Purtroppo non dipende da me. Personalmente mi occupo del lato artistico dei film”. Al di là del successo commerciale Luc Besson ha un profondo legame affettivo con Valerian et Laureline, il primo fumetto regalatogli dal padre, scomparso lo scorso anno: “Valerian è dedicato a mio padre che mi ha regalato il fumetto quando avevo dieci anni. Purtroppo non sono riuscito a farglielo vedere. Sono convinto che lassù ci siano delle sale dove può vedere il film in compagnia di David Bowie”.

Valerian e la città dei mille pianeti verrà distribuito da 01 Distribution nei cinema italiani il 21 settembre 2017.

Trailer – Valerian e la città dei mille pianeti