Seconda pellicola per Madonna, dopo il discreto Sacro e Profano (2008), W.E.- In love… we trust si basa sulla chiaccheratissima storia d’amore che portò re Edoardo VIII ad abdicare per sposare  Wallis Simpson. Nei panni della pluridivorziata americana vedremo Andrea Reiseborough, mentre James Darcy sarà il re innamorato.

Prima Ciak poi Vanity Fair hanno dedicato le loro pagine a questo film, che sarà presentato fuori concorso al 68. Festival di Venezia, svelando che non si tratta di qualcosa di banale, ma piuttosto del racconto di un’ossessione, motore delle ricerche che porteranno Wally Wintrop (Abbie Cornish), americana degli anni ’90, fino all’asta di Sotheby’s sulle tracce del suo mito. Ogni oggetto di Wallis scatenerà un flashback e tra passato e presente, Madonna ci farà scoprire che i sentimenti alla base del discorso col quale l’11 dicembre 1936 Edoardo VIII abdicava in favore del balbuziente fratello Bertie , a cui  Hopper dedica tutt’altra storia ne Il Discorso del Re, col tempo si incrinarono. Wallis finì per sentirsi rinchiusa in una prigione d’oro e usata dal suo amato Duca di Windsor per sfuggire alle responsabilità di corte. Come si dice: nella vita non è tutto oro quello che luccica, qui invece sembra che Madonna, della cui presenza a Venezia il 1 settembre, in occasione della proiezione di W.E., a palazzo del Cinema non siamo certi, voglia ripercorrere il successo ottenuto da Hopper con i Windsor e veder luccicare l’Oscar davanti ai suoi occhi.

Oltre ad Andrea Reiseborough, Abbie Cornish e James Darcy, fanno parte del cast di W.E. anche Lola Leon, figlia di Madonna, nel ruolo di Wally ragazzina, Laurence Fox nei panni di Giorgio VI, James Fox in quelli di Giorgio V e Oscar Isaac, che sarà il russo Evgeni.

La sceneggiatura è stata scritta da Madonna insieme ad Alek Keshishian, regista di A Letto con Madonna (1991).