Sono passati due anni da quando Paul Walker è morto, ma sembra che l’attrice Michelle Rodriguez sia ancora profondamente scossa per il tragico incidente. Ha dichiarato un profondo rimpianto per la morte dell’amico e collegaper cui è rimasta  sconvolta come se fosse successo davanti a lei. In un nuovo documentario dal titolo La Realtà della Verità, l’attrice si è lasciata andare riguardo la perdita dell’amico, dicendo: “quando ho perso Paul, ho passato circa un anno da solo come un animale. Come, cosa potevo fare, fisicamente, per lasciare la mia mente fuori dall’esistenza? Ho pensato su quanto sia transitoria la vita e come veniamo qui per poi scomparire da un momento all’altro. Come avrei potuto tenere la mia mente fuori da tutto questo?”

fast

Ha poi ammesso di aver usato una pianta allucinogena chiamata Ayahuasca per trovare il coraggio di far fronte a questo sentimento, aggiungendo: “Ho fatto tutto quello che potevo fare per nascondere a me stessa l’accaduto e il mio viaggio con l’ Ayahuasca mi ha reso triste. Ma non una tristezza normale che poi se ne va, è più simile ad una gelosia che lui se ne sia andato per primo“. In una precedente intervista con Entertainment Weekly, Michelle ha rivelato di essere “impazzita” dopo la morte di Paul Walker, avvenuta nel novembre 2013.