Si apre domani a Bengasi il primo Mobile film Festival dedicato a film interamente girati con i telefoni cellulari. “I partecipanti – riferisce il direttore dell’evento Fathe Dawood al Libya Herald – provengono da tutto il paese: si tratta di 38 giovani film-makers dotati di talento e creatività”. I partecipanti al concorso presenteranno cortometraggi della durata massima di 5 minuti, realizzati con la videocamera dei telefoni cellulari, che saranno trasmessi nei due giorni del festival.

Alcuni hanno inventato delle storie fantastiche, di totale evasione” racconta Dawoodmentre altri si sono ispirati alla difficile attualità di questi giorni, come il corto ‘Oil devolution in the desert’ che racconta gli scioperi e il blocco della produzione petrolifera”. I sette più votati saranno insigniti di un riconoscimento da parte del ministero della Cultura, principale sponsor del Festival, parte della campagna per Bengasi capitale della cultura. La manifestazione, che si concluderà il 25 ottobre, si tiene nell’unico cinema della città orientale – culla della rivoluzione contro il regime di Gheddafi e oggi uno dei poli dell’instabilità del paese – la ‘Casa dell’elefante” nella periferia nord.