Teatro Valle Occupato e Kollatino Underground presentano il concerto di Paolo Fusi & The Osama Sisters, gruppo attivo dal 2004 in Germania che sperimenta il Teatro Canzone, partendo dalle esperienze di Max Goldt e Wiglaw Droste, collegandole all’umorismo politico ed alienato di Olaf Shubert. Due luoghi di sperimentazione artistica, due realtà diverse per temporalità e spazialità che portano avanti parallelamente percorsi di lotte politiche e culturali, collaborano a questa serata portando al Valle un gruppo che suona da anni  in Germania attraversando sia i teatri che i centri culturali autogestiti.

Nei tempi complessi e disinformati in cui viviamo, l’arte è chiamata a dare risposte che prima venivano offerte dai media ed è questo il punto di partenza di “La Menzogna di Dedalo”, due ore di spettacolo, fra canzoni, dialoghi e monologhi in cui Paolo Fusi passa dal trattamento dell’ attualità politica (“Incolpa la democrazia”, “La borsa nera delle Idee”, “Una guerra in ; Medio Oriente”) a quello della vita sociale (“Una vita da Mollica” ed i dialoghi di Ennio & Co.), a quello dell’amore (“Per sempre”, “Valentina”). Per poi tornare a se ed alla menzogna di Dedalo, pronti per saltare dall’orlo del tetto prima che siano gli anni e gli acciacchi a farlo per voi, prima che arrivi “Il buio” e, con il buio, “Scompaiono le nuvole (Passent les nuages)”. Commentano l’attualità politica e culturale in un melodramma spettacolare in cui il pubblico viene mescolato agli attori ed ai musicisti. Molto da ridere, moltissimo da arrabbiarsi e, forse,  anche qualche attimo di commozione.

In “…la notte fra il 10 e l’11 settembre 2006…”, che riparte dal quinto anniversario dell’attacco alle Torri Gemelle di New York, durante lo spettacolo c’era una finta gara canora e chi vinceva aveva diritto ad un volo su un biplano della Prima Guerra Mondiale sulle cattedrali gemelle di Erfurt. L’intervento delle forze dell’ordine e la proibizione dello spettacolo hanno consolidato il progetto, una sorta di musical che, scimmiottando il Festival di Sanremo o il Gran Prix dell’Eurovisione, è diventato con il tempo un appuntamento fisso nelle città in cui la musica alternativa ha maggiore spazio: Berlino, Amburgo, Lipsia, Erfurt, Jena, Weimar, Zurigo.

L’appuntamento è quindi questo giovedì 5 gennaio 2012 alle ore 21 al Teatro Valle Occupato con Paolo Fusi & The Osama Sisters in una sperimentazione tra teatro canzone e melodramma spettacolare dell’umorismo politico.