PPZ - Pride and Prejudice and Zombies, Jane Austen in versione pulp
3.3Overall Score
Regia
Sceneggiatura
Cast
Effetti Speciali
Reader Rating 1 Vote

Dopo una produzione a dir poco travagliata e numerosi cambi di casting, esce finalmente in tutti i cinema italiani PPZ – Pride and Prejudice and Zombies, l’atteso film tratto dall’omonimo romanzo di Seth Grahame-Smith. Diretto da Burr Steers e interpretato da Lily James, Sam Riley, Douglas Booth, Matt Smith e Lena Headey, Pride and Prejudice and Zombies rilegge in chiave horror Orgoglio e Pregiudizio, il cult della letteratura inglese scritto da Jane Austen nel 1813; un’opera ripresa nell’ambientazione ottocentesca e in gran parte della storyline principale, ma stravolta nella caratterizzazione dei personaggi e nella minaccia che le sorelle Bennet sono costrette ad affrontare. Sullo sfondo di PPZ non ci sono le guerre napoleoniche ma un’epidemia che ha trasformato la campagna inglese in una zona invasa da famelici zombie. Nessuno è al sicuro e anche gli amici più stretti possono trasformarsi, da un momento all’altro, in non morti affamati di cervelli umani. Fortunatamente in questa nuova versione della storia le sorelle Bennet, che hanno preferito lo studio delle arti marziali cinesi alle buone maniere, sono delle killer di zombi e Mr. Darcy (Sam Riley) è un arrogante cacciatore di non morti detestato da Elizabeth per il suo sommo orgoglio. Ma i due metteranno da parte i pregiudizi personali e sociali per liberare il paese dalla minaccia zombie.

PPZ centro

Il prologo di PPZ – Pride and Prejudice and Zombies è assolutamente in linea con il folle ma divertentissimo romanzo di Seth Grahame-Smith; l’improvvisa esplosione di crani, la visione in soggettiva zombie e il ritmo pop danno allo spettatore l’ironia e il gore promessi in fase di realizzazione. Se però la prima parte soddisfa le aspettative non si può dire lo stesso della seconda che, lasciando gli zombie in secondo piano, trasforma il film nell’ennesima trasposizione di Orgoglio e Pregiudizio. Le adorabili e combattive sorelle Bennet abbandonano quasi subito l’accattivante vena guerriera per tuffarsi tra le braccia di uomini altrettanto valorosi e il villain di turno non ha il carisma per risultare minaccioso quanto dovrebbe. Il risultato è così un’opera che avrebbe avuto bisogno di un pizzico di coraggio in più per essere il cult che tutti ci saremmo aspettati. Ma Burr Steers, prima di esordire come regista con 17 again, ha recitato in capolavori del cinema mondiale come Le iene e Pulp Fiction; un’esperienza da cui ha assorbito il giusto spirito (tarantiniano) per sviluppare un’opera come questa. I punti di forza di questo simpatico pastiche che strizza l’occhio agli horror di Sam Raimi anni ’80 e alle Charlie’s Angels di McG anni 2000 sono infatti la confezione impeccabile, il cast di attori eccellente (Sam Smith e Lily James in primis) e l’intrattenimento senza grandi pretese; aspetti di un’ opera che, nel suo mix di girl power, follia e gore, sicuramente non deluderà gli appassionati del cinema di genere.

PPZ – Pride and Prejudice and Zombies verrà distribuito da M2 Pictures in tutti i cinema italiani il 4 Febbraio 2016.

TRAILER