Uno dei romanzi più amati di sempre è sicuramente Orgoglio e pregiudizio, la romantica storia d’amore tra Mr. Darcy ed Elizabeth Bennett scritta da Jane Austen nel 1813; un cult della letteratura mondiale che abbiamo visto trasposto sul piccolo schermo nella splendida miniserie britannica del 1995 di Andrew Davies con Colin Firth e nel meraviglioso film di Joe Wright con Keira Knightley. Ma, a distanza di oltre un secolo e mezzo dal classico della Austen, lo scrittore, fumettista e sceneggiatore Seth Grahame-Smith ha adattato in chiave horror l’opera originale trasformandola in Orgoglio e Pregiudizio e Zombie. Ebbene sì, nell’universo alternativo creato da Smith le cinque sorelle Bennet affrontano una misteriosa epidemia che ha trasformato gli esseri umani in zombie. Esperta nelle arti marziali e nell’uso delle armi, Elizabeth Bennet guida coraggiosamente il gruppo ma l’improvviso arrivo dell’affascinante killer di zombie Mr. Darcy complicherà le cose.

pride2

Caratterizzata dall’eleganza di un classico della letteratura inglese e dalla folle ironia del cinema di Tarantino, la rivisitazione a tinte dark di Grahame- Smith ha catturato l’attenzione della Lionsgate che ha deciso di trarne un’opera cinematografica a metà strada tra La notte dei morti viventi di George Romero e Charlie’s Angels di McG: l’epidemia zombie è iniziata circa settant’ anni prima le vicende raccontate nel film. Ecco perché Elizabeth e le sue sorelle sanno come affrontare i non morti. “Sono cresciute imparando le arti marziali e cose di questo genere – ha dichiarato il regista Burr Steers Inoltre nei libri di Jane Austen, anche se nessuno le nomina, hanno un ruolo fondamentale le guerre Napoleoniche che noi abbiamo rimpiazzato con gli zombie”. Nei panni delle agguerrite sorelle Bennet troviamo Lily James, Suki Waterhouse, Bella Heathcote, Millie Brady ed Ellie Bamber che, dopo un casting a dir poco travagliato, hanno preso il posto di Lily Collins, Emma Stone e Natalie Portman: “Quando ho iniziato a leggere lo script ero un po’ scettica, ma dopo venti pagine me ne sono totalmente innamorata – ha confessato Lily James, la star del Cenerentola firmato da Kenneth BranaghÈ un film cool perché unisce due mondi completamente diversi”.

pride

Nonostante mantengano il decoro delle fanciulle dell’epoca, le sorelle Bennet non hanno problemi a maneggiare armi e a trucidare orde infinite di zombie: “C’è qualcosa di speciale nel vedere cinque donne darle di santa ragione ai non morti – ha continuato Steers – È fantastico lavorare con cinque attrici in grado di maneggiare spade e sostenere allo stesso tempo la complessità dei dialoghi di Jane Austen”. Ma i veri protagonisti del film sono gli zombie che, secondo quanto dichiarato dallo stesso Steers, sono molto più reali di quelli che abbiamo visto finora sul grande schermo: “Invece di seguire le passate rappresentazioni dei non morti ho preferito adottare un approccio più realistico – ha concluso Steers – i miei zombie non vi guarderanno mai dritto negli occhi, sono decisamente inquietanti”. Il film, che vede nel cast anche Douglas Booth, Lena Headey, Matt Smith e Sally Phillips, uscirà in tutti i cinema italiani il 4 febbraio 2016. Riuscirà Burr Steers a rendere onore al romanzo più folle delle ultime due decadi? Solo il tempo ce lo dirà, ma l’hype è già alle stelle; dopotutto non capita tutti i giorni di vedere una eroina della letteratura inglese come Elizabeth Bennet affrontare centinaia di famelici zombie. Qui potete leggere la nostra recensione del film.