Dopo aver raggiunto il successo mondiale con la saga di Harry Potter, il giovane attore britannico Daniel Radcliffe ha sudato per trovare nuovi ruoli che potessero in qualche modo competere con il suo passato da “teen idol”. Nonostante ciò, sembra proprio che Radcliffe sia pronto a invadere le sale di tutto il mondo con una lunghissima serie di progetti in cantiere, tra seguiti di blockbuster e inedite pellicole indipendenti. Il prossimo giovedì 7 aprile, infatti, arriverà nei cinema Victor – La storia segreta del Dott. Frankenstein diretto da Paul McGuigan, inedita trasposizione del romanzo di Mary Shelley incentrata sulla vita privata dello scienziato che deciderà di dar vita al mostro.

red

Radcliffe tornerà nuovamente in sala già tra qualche mese con l’attesissimo ritorno del film campioni di incassi Now you see me – I maghi del crimine. Ambientato un anno dopo gli avvenimenti del primo episodio, questo secondo capitolo vedrà i quattro criminali protagonisti affrontare un nuovo nemico per riuscire a mettere a segno uno dei colpi più grandi di sempre. Il seguito della pellicola diretta da Louis Leterrier vedrà questa volta dietro la macchina da presa Jon M. Chu. Confermati invece nel cast Dave Franco, Murk Ruffalo, Woody Harrelson, Jesse Eisenberg e Michael Caine. Ma il film che sicuramente ha fatto più discutere in questi ultimi mesi è Swiss Army Man, folle pellicola diretta da Dan Kwan e Daniel Scheinert e presentata durante la passata edizione del Sundance Festival. Nel film Daniel Radcliffe interpreta un misterioso cadavere che produce flatulenze abbandonato su di un’isola deserta. Paul Dano, il protagonista della pellicola, troverà il corpo e, dopo essersi accorto che il giovane non è veramente privo di vita, cercherà di aiutarlo a rientrare in confidenza con il mondo che lo circonda.

red2

Tra i progetti più interessanti che coinvolgeranno l’ormai ex maghetto nel prossimo futuro c’è sicuramente il nuovo Jungle di Greg McLean, biopic basato sulle memorie di Yossi Ghinsberg. La pellicola diretta dal folle regista dei due Wolf Creek racconterà la vera storia di Yossi, mettendo in scena le tre settimane che il giovane esploratore passò da solo nel 1981 disperso nel mezzo della foresta amazzonica. Il film vedrà anche la partecipazione di Kevin Bacon e arriverà nelle nostre sale il prossimo anno. Ma lo spericolato Yossi non sarà il solo personaggio “reale” che Radcliffe interpreterà prossimamente. Il giovane attore vestirà infatti i panni del giornalista Jake Adelstein nel prossimo Tokyo Vice di Anthony Mandler. Adelstein è stato il primo (e unico) giornalista americano entrato a far parte del Tokyo Metropolitan Police Press Club, riuscendo a smascherare uno scandalo che portò alla cattura del boss della yakuza Goto Tadamasa. Tra gli altri progetti, di cui si conosce ancora troppo poco, anche Imperium di Daniel Ragussis, incentrato si di un agente segreto americano impegnato in una missione antiterrorismo, e You shall know our velocity di Peter Sollett, già regista di Freeheld.