Ebbene sì, il vecchio Young Hercules è diventato ormai un divo di Hollywood.

Non che non lo fosse già da prima, è molto famoso ormai già da qualche anno, soprattutto per il suo ruolo di Noah nel film tratto dal romanzo di Nicholas Sparks : Le Pagine della nostra vita (The Notebook).

Per anni ha interpretato ruoli in film che non lo hanno certo portato alla più alta fama, ma gli hanno permesso di mostrare le sue meravigliose doti di attore al mondo, film come Lars e una ragazza tutta sua, risalente al 2007 e diretto da Derek Cianfrance o Blue Valentine, del 2010, che lo ha visto accanto alla favolosa Michelle Williams.

Lars e una ragazza tutta sua è stato girato in soli 31 giorni, ha incassato solo 11 milioni di dollari, non riuscendo nemmeno a compensare tutte le spese di budget, Blue Valentine invece ne ha incassati 12, ma entrambi gli sono valsi una nomination al Golden Globe.

E ora? Ora Ryan Gosling è sbocciato, forse perché si è allontanato un po’ dal cinema indipendente che lo ha accompagnato all’inizio. E’ uno dei protagonisti di Crazy,  stupid, Love, che di milioni ne incassati 142 e lo ha reso celebre non solo per la sua bravura, ma anche per il suo fisico perfetto, insomma è stato “camuffato” in sex symbol. Una delle sue interpretazioni in assoluto più osannate è quella in Drive, amato dalla critica mondiale e capace di guadagnare quattro volte tanto il suo effettivo costo, per non parlare di Le Idi di Marzo, diretto da George Clooney, che uscirà nelle sale cinematografiche italiane il 16 di Dicembre, mentre negli Stati Uniti è uscito lo scorso 7 Ottobre, tale film darà al biondo attore una visibilità ancora maggiore.

Altri sono i film in produzione o pre-produzione a cui sta prendendo parte : The Gangster Squad, Lawless e The Place Beyond the Pines, tutti in uscita tra il 2012 e il 2013. Questi saranno di sicuro anni targati da Mr. Gosling. E’ sempre più richiesto, il suo seguito diventa sempre più numeroso e appassionato, eppure non sembra mai che si sforzi troppo sul set. Dice poco, sono molti i suoi silenzi, ma forse la sua recitazione riesce a dire molto di più di quella di molti attori che sì, forse non hanno solo 31 anni e nella vita hanno preso parte ai blockbuster più disparati, a che pro però? Viene leggittimo domandarselo.