Ryan Gosling è senza dubbio uno dei giovani attori più talentuosi e poliedrici con una versatile duttilità e molteplici sfaccettature da rimanerne increduli. La sua fama è sempre più in ascesa e viene reputato da molti il nuovo sex symbol per le donne ed esempio di moda da seguire per gli uomini della generazione odierna. Ma il suo successo è esploso all’improvviso? Da dove è partito?

Classe 1980 e londinese di nascita (ma quella di Ontario in Canada), Ryan compie i primi passi in tv col programma Mickey Mouse Club insieme agli ancora adolescenti Justin Timberlake, Britney Spears, Christina Aguilera e Keri Russell (insomma un programma-fucina di ottimi talenti). Sin da subito si nota la sua indole da grande intrattenitore tra sketch, momenti da presentatore e soprattutto quando si diletta in maniera esemplare sul palco cantando da solo o insieme agli altri (facendo già strage di piccoli cuori). Non tutti forse sanno che Gosling, oltre ad esser stato perdutamente innamorato a quei tempi della sua collega e amica della porta accanto Britney, sarebbe potuto diventare il sesto componente dei Backstreet Boys: Ryan infatti avrebbe rifiutato di farne parte per poi pentirsene subito dopo provando a ricontattare inutilmente i ragazzi del gruppo.

Grazie a quell’incosciente ma fortunato rifiuto Ryan Gosling, abbandonati i sogni da cantante (anche se dal 2008 fa parte del duo indie rock Dead Man’s Bones insieme all’attore Zach Shields), inizia a dedicarsi esclusivamente alla recitazione cominciando a fare piccole parti in programmi televisivi, ma è con la serie tv Joung Hercules (1998/1999) per cui ottiene il ruolo da protagonista che inizia a farsi notare. Dalla tv passa così al grande schermo, inizialmente abbastanza in sordina per poi definitivamente colpire ed ottenere ottimi complimenti grazie al film di Nick Cassavetes Le Pagine Della Nostra Vita (2004) insieme all’allora sua fidanzata e collega Rachel McAdams. L’interpretazione della parte dell’eterno innamorato Duke infatti gli apre le porte di una strada sempre più in salita e di successo alternando pellicole di stampo hollywoodiano (Love & Secrets, Crazy Stupid Love, Le Idi Di Marzo, Gangster Squad) e scelte di personaggi più estremi e particolari (Lars E Una Ragazza Tutta Sua, Blue Valentine, Drive) ottenendo numerosi premi e nomination per il suo ottimo lavoro e straordinaria bravura nelle interpretazioni.

Quale ragazza non ha mai sospirato vedendo una sua foto o un suo film? Chi non ha mai sperato di incontrare per strada o conoscere in un bar uno come lui? Con il suo inebriante charme e ottima presa nelle ragazze qualsiasi uomo sulla terra vorrebbe tanto far finta di essere lui e far cadere ai suoi piedi fiumi di donne. Una ragazza americana lo ha immaginato intrattenere una conversazione con una ragazza qualsiasi in discorsi assurdi quanto terribilmente romantici, creando a sua insaputa il tormentone delle immagini Hey Girl. Ryan però non si reputa affatto un sex symbol affermando di non ritenersi bello ma solo un attore che spesso sceglie ruoli mitologici con un’aura da condottiero senza paura e allo stesso tempo romantici che creano questa etichetta grazie all’illusione cinematografica. Sex symbol o no Ryan Gosling è in ogni caso e senza dubbio un attore ammirevole da non perdere assolutamente d’occhio, soprattutto ora che ha deciso di fare il grande passo passando dal lavoro di attore a quello di regista col suo primo progetto How To Catch A Monster – Come Catturare Un Mostro (che sarà diretto e sceneggiato da lui).
Hey man, you rock!

Video presentazione di Ryan Gosling al Mickey Mouse Club

Mickey Mouse Club

Ryan-Gosling-e-il-Mickey-Mouse-Club-1990

HEY GIRL

hey girl gosling