L’artista trascendente. Mai presente. Lascia che le sue opere parlino per lui. Di lui non si conosce né il nome né il cognome. O meglio una persona potrebbe svelarci la personalità misteriosa che si nasconde dietro a Banksy: Sabina de Gregori. Autrice di Banksy il terrorista dell’arte e di Shepard Fairey in arte Obey, entrambi editi da Castelvecchi, la de Gregori è stata per molto tempo sulle tracce di questi due artisti così “ricercati” e apprezzati non solo dal pubblico ma anche dal mercato, tanto che le loro quotazioni sono sempre in costante crescita. Le opere dei “vandali” Banksy e Obey, insieme a quelle di Space Invader, Ben Eine, JR, Slinkachu, Mr Brainwash, erano arrivate a Roma, alla 999 CONTEMPORARY, per una mostra Vandalism Vol. 1, aperta fino al 23 febbraio, capace di raccontare la Street Art e i suoi protagonisti.

Oggi, sabato 11 febbraio alle ore 18, la 999 CONTEMPORARY è pronta ad accogliere proprio Sabina de Gregori, la quale risponderà a tutte le domande sulle due figure più misteriose e affascinanti dell’arte di strada. D’altra parte la giovane critica d’arte ha cercato di ripercorrere la storia di Banksy in lungo e in largo, andando a Bristol e a Londra per vedere le opere del writer non solo in galleria e nel museo ma anche per la strada, colpita dalla furbizia e dall’astuzia di un uomo che ha saputo giocare con il suo personaggio, attirando l’attenzione dei media e del mondo dell’arte. Per saperne di più su Banksy, Obey e tanto altro non resta che attendere le ore 18, resistere al freddo e recarsi alla 999 CONTEMPORARY di Testaccio. Non siete curiosi di sapere chi si cela dietro lo pseudonimo di Banksy?