San Valentino è alle porte e milioni di ragazze e ragazzi in queste ultime ore sicuramente si staranno scervellando su cosa regalare al proprio partner. C’è chi punta alle classiche rose rosse, chi ai cioccolatini, chi invece opta per un collage di foto  su un cuscino o per un regalo più importante, come il classico anello di fidanzamento. Noi abbiamo deciso di creare una Top 10 dei film più romantici, per augurarvi un buon San Valentino cinefilo.
Moulin Rouge (2001) di Buz Luhrmann. Uno dei musical più romantici e più famosi degli ultimi anni con Nicole Kidman e Ewan McGregor. ambientato nella città dell’amore, Parigi, precisamente nel noto locale di can can nel quartiere bohemien di MontMartre. Il film racconta la storia d’amore tra la prima ballerina Satine (Kidman) e Christian, uno scrittore squattrinato giunto a Parigi per cercare fortuna. A seguito di un equivoco le loro vite si legheranno, accentuando il loro sentimento al ritmo di alcune canzoni pop degli ultimi anni, come Your Song di Elton John. Il rosso è il colore dell’amore per eccellenza ed è anche quello che domina la scena. Questo film è ideale per chi non vuole la solita storiella tra due innamorati. Sfido chiunque a non cantare almeno una delle canzoni presenti nel film. Nel caso vi sia piaciuto particolarmente potreste raccoglierle in cd da regalare alla vostra innamorata.

Il diario di Bridget Jones (2001) di Sharon Maguire tratto dal romanzo omonimo di Helen Fieding, è una commedia meravigliosamente reale. Conosco moltissime ragazze che si ritrovano nella storia di Bridget. Una ragazza paffutella, lontana dalle dive da copertina, che nonostante i suoi vizi come il fumo e l’alcol, riesce a conquistare due uomini differenti tra loro ma molto affascinanti. I due cavalieri che si contenderanno il cuore della bella Renée Zellweger, sono rispettivamente Colin Firth nel ruolo dell’ avvocato di successo Mark Darcy e il bel tenebroso Hugh Grant come Daniel Cleaver. Sono sicura che questo film piacerà anche ai vostri partner per le battute e le situazioni a dir poco esilaranti, come la festa mascherata “Preti e Lucciole”…ma non voglio anticiparvi nulla! Qualora vi sia piaciuto particolarmente, vi consiglio di vedere anche Che pasticcio, Bridget Jones!

Chocolat (2000) del regista Lasse Hallström, vi porta nella Francia del 1959, precisamente in un paesino pieno di timorati di Dio, ma con una vita non proprio impeccabile. Tutto cambia quando arriva una donna con sua figlia, niente di strano di per sé. Peccato che la sua professione sia la cioccolataia. Capirete bene che una tentazione come il cioccolato sotto il periodo del digiuno quaresimale non è il massimo. Se poi aggiungete l’arrivo di un gruppo di zingari guidati dal bellissimo Johnny Depp, capirete bene che le dinamiche del paesino prendono una strana tendenza…Vi consiglio di vederlo con una cioccolata calda o con un dolce, perché vedere questo film dove viene lavorato il cioccolato dando vita a dei piccoli capolavori per il palato è un po’ da masochisti senza sgranocchiare qualcosa.

choc2

Notting Hill (1999) di Roger Mitchell è ambientato nell’ omonimo quartiere di Londra. Una commedia d’amore che narra la vicenda di Anna Scott, una star del cinema interpretata da Julia Roberts e William Thacker, un comunissimo ragazzo proprietario di una libreria tipicamente inglese, Hugh Grant. Sempre per un equivoco, quando il destino ci mette lo zampino, grazie ad un succo d’arancia fatto cadere sulla maglietta della Roberts, i due si incontrano e scontrano. Da questo momento i due iniziano a frequentarsi, a passeggiare per Portobello Road, consapevoli della posizione dell’attrice sempre presa di mira dai paparazzi. Attenzione alla colonna sonora di Ronan Keating con When you say nothing at all.

Colazione da Tiffany (1961) diretto Blake Edwards, questo film ha fatto la storia del cinema con una fantastica Audrey Hepburn, ricordata da tutti con capelli raccolti, occhialoni neri da sole, avvolta in un elegantissimo tubino nero mentre fa colazione di fronte al negozio di Tiffany, ritenuto un’isola felice lontana dai problemi. Lei e il suo Gatto dividono un appartamento finché non incontra Paul, uno scrittore in cerca di ispirazione. La loro storia va avanti tra alti e bassi, riuscendo a completare questo rapporto pieno di problemi ed ostacoli, ma sempre insieme a Gatto. Tratto dal romanzo di Truman Capote questo film è tra i film più romantici del cinema internazionale di tutti i tempi. Come i film precedenti la musica accompagna le scene più dolci in Colazione da Tiffany, e il film ha vinto il Premio Oscar nel 1962 per la colonna sonora di Henry Mancini. Ricordiamo in particolare l’indimenticabile Moon River di Johnny Mercer e Henry Mancini.

Il mio grosso grasso matrimonio greco (2002) per la regia di Joel Zwick, è una commedia che fa piangere…dalle risate. Chi ha detto che i film romantici devono per forza far scendere qualche lacrima? Forse non tutti sanno che in realtà questo film è ispirato alla vicenda realmente accaduta all’attrice greca Nia Vardalos alias Fotoula “Toula” Portokalos e il marito Ian Miller interpretato da Jogn Corbett. La famiglia di Toula è a dir poco tradizionalista, e severa per quanto riguarda la creazione di una famiglia solo con un ragazzo greco. Il pandemonio scoppia però quando la protagonista, dopo un restyling incontra Ian per caso e i due si innamorano come due adolescenti. Un americano all’interno di una famiglia greca, composta da un gruppo di “pazzi”, nel senso più buono del termine, merita di essere visto.

Love actually (2003) diretto da Richard Curtis ha un cast a dir poco stellare. Da Hugh Grant, Colin Firth, Emma Thompson, Keira Knightley, Bill Nighy, Lian Neeson, il compianto Alan Rickman, Rowan Atkinson, Martin Freeman e tantissimi altri. In questo caso il titolo della canzone che accompagna il film è la degna sintesi di quello che esprime Love Is All Around ovvero L’amore è dappertutto. Sì, perché in questo film ci sono tante storie, legate da vari personaggi ma che hanno in comune l’amore e l’innamoramento. Attraversa tutte le fasce d’età e tutti i ceti sociali, durante il periodo natalizio, già magico di per sé.

choc3

Amori e altri rimedi (2010) regia di Edward Zwick, questa è una storia che ti fa versare più di una lacrimuccia. I protagonisti sono due belli del cinema hollywoodiano, Anne Hathaway e Jack Gyllenhaal. Un film che servirebbe anche ai single incalliti che hanno sempre paura di buttarsi nelle storie, per paure che solo loro conoscono, con il risultato di farsi scappare la donna della loro vita. Ma non è questo il caso, perché il bel Jamie Randall, sciupa femmine incallito e rappresentante farmaceutico, capisce che Maggie Murdock è la donna della sua vita, e cambia per amore. Vorrei potervi dire di più, ma vi rovinerei la serata.

The Bodyguard (1992) diretto da Mick Jackson, è uno di quei film che andrebbe visto almeno una volta nella vita, lo dico in particolare ai più giovani. Una storia d’amore che ha fatto sognare tutte le donne di qualsiasi età, con Kevin Costner nei panni della guardia del corpo dell’indimenticabile Whitney Houston, per difenderla dalle minacce di uno stalker. Definire questo film con una parola sola è memorabile. Servirebbe un articolo speciale solo per la colonna sonora I Will Always Love You, cantata dalla Houston, che scioglie i cuori anche più duri.

Ghost (1990) regia di Jerry Zucker, interpretato da tre campioni indiscussi del cinema, Patrick Swayze, Demi Moore e la vincitrice Premio Oscar per questo film Woopi Goldberg come attrice non protagonista. Emozione, lacrime, amore, e rabbia. Rabbia per un amore non vissuto come avrebbe meritato, ma emozionante per chiunque. Insieme a The Bodyguard è uno di quei film imperdibili, da vedere accoccolati sul divano con una ciotola di popcorn da un lato e una scatola di fazzoletti dall’altro.

Ho cercato di accontentare tutti i gusti più o meno, tralasciando volutamente film molto recenti. Ammetto che è stato molto difficile fare una lista e scegliere questi dieci, ma spero che apprezzerete. Fateci sapere cosa ne pensate e se avete avuto modo di vedere almeno uno di questi film. Buon San Valentino a tutti!