L’Assessorato Cultura della Regione Lazio ha promosso da diversi anni un vasto programma per la valorizzazione delle Vie Francigene.
Tra i numerosi progetti finanziati nel 2013 viene proposto un Concorso cinematografico per la realizzazione di cortometraggi, organizzato dall’associazione senza scopo di lucro Legambiente Lago di Vico. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti gli autori italiani e stranieri, sia a livello individuale che collettivo, che compiranno 30 anni entro il 31 dicembre 2014. Sono ammessi corti di finzione, di animazione e documentazione nelle loro diverse contaminazioni e articolazioni. Non sono esclusi filmati che abbiamo già partecipato ad altre competizioni e festival.

SCOPO E CONTENUTO DEL CONCORSO

Il Concorso “Segui il tuo passo” ha lo scopo di diffondere la conoscenza e la fruizione delle Vie Francigene presenti nel territorio laziale. Le antiche vie che conducevano a Roma sono oggetto di una costante riscoperta da parte di una schiera sempre più numerosa di viaggiatori in tutte le stagioni dell’anno. Al di là delle motivazioni individuali (spirituali, turistiche, esistenziali, sportive), la decisione di intraprendere questo tipo di viaggio offre la straordinaria occasione di vivere un tempo sospeso, in cui la consapevolezza di sé trova una dimensione più profonda ed il ritmo lento favorisce uno sguardo più intenso e penetrante. Le opere che parteciperanno al concorso dovranno quindi raccontare, nella massima libertà stilistica e creativa, il tema del viaggio lento nelle sue implicazioni storiche, esistenziali, naturalistiche. Il cortometraggio dovrà ispirarsi al tratto laziale delle vie Francigene utilizzando eventualmente anche materiale di repertorio.

ISCRIZIONE

Compilare il form per la registrazione sul sito www.seguiltuopasso.it quindi scaricare la scheda d’iscrizione e leggere attentamente il bando.
Le iscrizioni sono aperte a partire dalla pubblicazione del bando fino al 15 marzo 2014.

SELEZIONE DELLE OPERE

Sono ammesse opere della durata massima di 5 minuti (inclusi titoli di testa e di coda). Tutte le opere possono essere edite o inedite. Saranno esclusi dal Concorso i filmati industriali, pubblicitari o che contengono messaggi pubblicitari.

LA GIURIA

Una commissione interna effettuerà una preselezione delle opere pervenute entro e non oltre le ore 24 del 31 marzo 2014. I corti finalisti saranno quindi sottoposti al giudizio insindacabile della giuria presieduta da Marco Müller, composta da cineasti, amministratori regionali, ambientalisti e con la partecipazione straordinaria di Folco Quilici. Non sono previsti premi ex?aequo.

PREMIAZIONE ED EVENTI COLLATERALI

La cerimonia di premiazione avrà luogo nel mese di maggio 2014 presso il Palazzo Farnese di Caprarola (VT), alla presenza delle autorità regionali e della giuria.. Nel corso della serata saranno proiettati i dieci corti finalisti e saranno assegnati i premi così suddivisi:
Primo premio: E 700,00 | Secondo premio: E  500,00 | Terzo premio: E 300,00 I corti vincitori saranno inoltre proiettati nelle serate successive, nell’ambito della nona edizione della rassegna cinematografica “Lo Sguardo selvaggio” e inseriti nella programmazione del Tuscia Film Festival che si terrà a Viterbo nel mese di luglio 2014.