Star Trek Beyond, in uscita il prossimo 21 luglio nelle nostre sale, è il tredicesimo film del franchise (che proprio nel 2016 spegne cinquanta candeline) nonché il terzo capitolo ambientato nel nuovo universo creato con il reboot di J.J. Abrams. La pellicola, diretta dal papà di Fast & Furious Justin Lin, vedrà protagonisti ancora una volta Chris Pine nelle vesti del comandante James Tiberius Kirk e Zachary Quinto nei panni del celebre vulcaniano dalle orecchie a punta Spock. Per prepararci a questa nuova avventura intergalattica ripercorriamo insieme i tasselli che compongono il gigantesco mosaico cinematografico di Star Trek, dal primo film del 1979 fino alla reinterpretazione moderna del 2009.

Star Trek: The Motion Picture (1979)

Diretto dal leggendario Robert Wise (West Side Story, The Day the Earth Stood Still), il primo film basato sulla serie originale di Star Trek (1966-1969) vede James T. Kirk (William Shatner) riprendere il comando del celebre USS Enterprise per difendere la Terra da una potente entità aliena sconosciuta, che vi si sta avvicinando a grande velocità sotto forma di nebulosa. Il film, nonostante la sua importanza storica, fu criticato per un eccessivo uso di effetti speciali.

Star Trek II: The Wrath of Khan (1982)

Tutti coloro che vantano un appassionato “trekker” fra i propri amici lo avranno sicuramente sentito urlare “Khaaaan!” almeno una volta nella loro vita. Bene, questo è il film dal quale quella espressione viene fuori. Il geneticamente modificato Khan Noonien Singh (Ricardo Montalbán), apparso per la prima volta nel 1967 con l’episodio “Space Seed”, ritorna in questa pellicola per vendicarsi di Kirk e della crew dell’Enterprise. Il film ha in parte ispirato il recente “Into Darkness” diretto da J.J. Abrams (di cui parleremo più in là).

Star Trek - Kirk e Spock

Star Trek – Kirk e Spock

Star Trek III: The Search for Spock (1984)

Sequel diretto di The Wrath of Khan, il film prende il via dalla morte di Spock raccontata nel capitolo precedente. Lo strano comportamento di McCoy, però, mette in allarme alcuni membri dell’equipaggio che, indagando, scoprono che il vulcaniano ha in realtà trasferito il proprio spirito nel corpo di Bones. Il film, che racconta il viaggio alla ricerca del corpo di Spock, è diretto da Leonard Nimoy e vede protagonista anche un inedito Christopher Lloyd nei panni di un Klingon di nome Kruge.

Star Trek IV: The Voyage Home (1986)

Si, stiamo parlando del film cult con le balene. Nel capitolo precedente i membri dell’equipaggio dell’Enterprise avevano commesso alcune operazioni non autorizzate, tanto da essere convocati davanti alla corte marziale. Sulla via per il loro processo i protagonisti apprendono la notizia che una sonda spaziale aliena sta emanando un segnale capace di neutralizzare qualunque fonte energetica. Spock ben presto capisce che il misterioso segnale sta cercando di mettersi in contatto con le balene megattere, la cui specie però è estinta da tempo. I protagonisti dovranno quindi viaggiare indietro nel tempo fino al 20esimo secolo per catturare alcuni esemplari di megattera e riportarli nel presente. Probabilmente il film di Star Trek più divertente, anche questo diretto da Leonard Nimoy.

Star Trek V: The Final Frontier (1989)

Diretto dal Capitano Kirk in persona, William Shatner, questo quinto capitolo vede i nostri protagonisti impegnati in una missione di salvataggio di alcuni ostaggi tenuti prigionieri dal fratellastro di Spock: Sybok (Lawrence Luckinbill). Kirk e il suo equipaggio dovranno resistere ai tentativi del vulcaniano di manipolare la loro mente, nonché tenere testa a una seconda minaccia: quella dei Klingon. 

Star Trek

Star Trek

Star Trek VI: The Undiscovered Country (1991)

I Klingon cercano di raggiungere un accordo di pace dopo la devastazione di uno dei loro mondi, quando il cancelliere Klingon (David Warner) viene assassinato da alcuni membri dell’Enterprise. Kirk viene incolpato dell’omicidio, ma Spock cercherà di provare la sua innocenza. Nonostante ciò, si scoprirà che non tutti i protagonisti della vicenda intendono davvero raggiungere la pace. Piccola curiosità: Michael Dorn, che interpreta Worf in Star Trek: The Next Generation, in questo film veste i panni del nonno del suo futuro personaggio televisivo.

Star Trek Generations (1994)

Si tratta del primo film di Star Trek con protagonista il cast di The Next Generation, nonostante un nostalgico prologo con Kirk, Scott e Chekov che mostra la distruzione dell’Enterprise originale. Diversi anni dopo, l’Enterprise D viene affidata nelle mani di un nuovo equipaggio, quando Jean-Luc Picard (Patrick Stewart) scopre che il resto della sua famiglia è stato ucciso in un incendio. In tutto ciò, il Dr. Tolian Soran (Malcolm McDowell) cerca di tornare nel Nexus, una realtà alternativa in cui sono dispersi molti dei membri dell’equipaggio dell’ormai distrutto Enterprise B. In questa realtà tutto può accadere e il tempo non ha più significato. Quello che rimane del capitano Kirk aiuta Picard nel combattere Soran, morendo in battaglia.

Star Trek: First Contact (1996)

Dopo la distruzione della nave stellare Enterprise D (raccontata nel precedente film), il vecchio equipaggio viene trasferito sulla nuova astronave di classe Sovereign Enterprise E. Primo contatto, diretto da Jonathan Frakes (interprete del comandante William T. Riker), racconta lo scontro di Picard e della sua crew contro i Borg, i quali hanno sfruttato il viaggio nel tempo per cambiare il corso della storia. Ne seguirà uno scontro contro la regina dei Borg, che catturerà Data e la spingerà a tradire i proprio compagni di Enterprise.

Star Trek: Insurrection (1998)

In seguito alla scoperta del pianeta Ba’ku, scrigno di un misterioso e prezioso genere di radiazione naturale che induce il DNA a una continua autorigenerazione, la Federazione decide (incautamente) di allearsi con gli infidi Son’a per poter estrarre questo tesoro altrimenti inaccessibile. Per far ciò, però, è necessario deportare tutti i pacifici abitanti del pianeta. Il capitano Picard e il suo equipaggio decidono quindi di ribellarsi agli ordini della Federazione e difendere il popolo di Ba’ku dalla prepotenza dei colonizzatori.

Star Trek: Nemesis (2002)

Il comandante William Riker e Deanna Troi (Marina Sirtis) sono in procinto di sposarsi su Betazed quando scoprono una strana fonte di energia proveniente dalla zona neutrale di Roman. Il vice ammiraglio Kathryn Janeway (Kate Mulgrew) decide quindi di contattare la copia e di spedire i due su Romulus per una missione diplomatica. Il senato è stato distrutto da un clone di Picard detto Shinzon (Tom Hardy). Shinzon sta invecchiando in fretta e necessita del sangue del comandante Picard per la propria sopravvivenza, così decide di rapirlo e imprigionarlo.

Star Trek Beyond - Chris Pine

Star Trek Beyond – Chris Pine

Star Trek (2009)

Primo dei due film diretti da J.J. Abrams, lo Star Trek del 2009 è un completo reboot della serie cinematografica originale, ambientato in una timeline alternativa. Il solo membro del cast originale a ricomparire è Leonard Nimoy nei panni di Spock. Proprio il vulcaniano incontrerà una vecchia versione di se stesso che gli spiegherà che sia lui che il suo nuovo nemico Nero (Eric Bana) provengono dal futuro. Alla fine del film, Kirk viene promosso a capitano e il vecchio Spock convince la sua versione giovane a rimanere come membro dell’Enterprise.

Star Trek Into Darkness (2013)

Benedict Cumberbatch interpreta una versione alternativa del malvagio Khan (già protagonista del secondo film originale). Kirk, dopo essere stato rimosso dal ruolo di comandante, viaggia insieme al suo equipaggio verso un pianeta natale dei Klingon alla ricerca del soldato John Harrison. Ben presto Harrison si rivelerà ai protagonisti con la sua vera identità di Khan Noonien Sing, super-uomo geneticamente modificato.