Riapre i battenti il Quirinetta, storico edificio romano, nato nel 1871, in seguito alla trasformazione dei Palazzi Sciarra. Attraverso innumerevoli ristrutturazioni e modifiche, il Quirinetta si è trasformato da teatro in Teatro Cinema, valorizzando il suo aspetto di sala elegante e raffinata, seppure piccola (200 posti), grazie alla realizzazione curata da Marcello Piacentini tra il 1923 e il 1926. Durante il periodo della guerra, il Quirinetta ha svolto prevalentemente l’attività di sala cinematografica, proiettando i grandi colossal del temo, presentati in anteprima assoluta e in versione originale.

Nel 1946 l’edificio subì logicamente una nuova ristrutturazione realizzata dall’architetto Clemente Busiri Vici,  che aggiunse altri 150 posti a quelli già presenti. Questo progetto destinava il Teatro Cinema al solo uso di sala cinematografica, che viene acquistato negli anni ‘50 dall’esercente veneto Vasco Valerio, poi da Corrado Bevilaqua, il quale inaugura la stagione d’oro del Quirinetta, durata dal 1964 fino alla morte del proprietario. La forza della gestione Bevilacqua sta nel riuscire a proporre film d’autore, ottenendo un notevole riscontro economico. Dopo un tentativo di gestione familiare, il Quirinetta viene affittato nel 1996 da Cecchi Gori, che lo inserisce in un circuito piuttosto commerciale. Nel luglio 2011 Geppi Gleijeses e Willer Bordon, rilevano il Teatro Cinema, per riportarlo alla sua funzione originaria di sala per spettacoli dal vivo e per restituire a Roma un luogo di valore storico e architettonico, oltre che culturale. Si inizia stasera alle ore 22 con l’inaugurazione del piccolo teatro in via M.Minghetti 5, a fianco al Teatro Quirino, con ingresso libero e un dj set fino a tarda notte. Domani invece aprirà la stagione il monologo surreale di Elio Germano, Thom Pain (basato sul niente), scritto dal drammaturgo americano Will Eno. Le repliche di Thom Pain proseguiranno fino al 15 Dicembre, poi sarà la volta di tanti altri artisti, come: Erri De Luca (17 Gennaio), Margherita Buy (14 Febbraio), Giuseppe Battiston (15 Marzo) e Marianella Bargilli (8 Maggio).

Per ulteriori informazioni e per consultare il cartellone 2011/2012, cliccate su www.teatroquirinetta.it.