La sezione Festa Mobile del Torino Film Festival  ha presentato Frances Ha, il nuovo lungometraggio di Noah Baumbach, regista de Il Calamaro e la Balena e il recente Lo Stravagante mondo di Greenberg, che racconta la vita di un’ aspirante ballerina tra le vie di una New York in bianco e nero che ricorda il Woody Allen dei tempi di Manhattan.

frances-ha-1Greta Gerwig, giovane attrice recentemente apparsa in To Rome With Love accanto a Jesse Eisenberg ed Ellen Page, interpreta Frances, una ragazza che insegue il proprio sogno di guadagnarsi da vivere con la danza, ma si scontra ogni giorno con le difficoltà del settore e con le persone che la circondano. Molto legata alla sua migliore amica Sophie, comincia a vacillare quando quest’ultima si fidanza e si trasferisce con Patch in Giappone. Nonostante gli ostacoli quotidiani e le relazioni che cominciano a sgretolarsi sotto i suoi occhi, Frances non perde mai la sua serenità e il suo ottimismo e affronta la vita con un’invidiabile vitalità. Incluso nella top ten della stagione di Quentin Tarantino, Frances Ha è una commedia delicata e originale, attraversata da una malinconia affascinante che avvolge e non spaventa. Il personaggio di questa ragazza, un po’ stravagante, sognatrice e solare, conquista lo spettatore che fa il tifo per lei e vive le sue avventure, sorridendo e curiosando tra le strade e le case di una New York dal sapore un po’ retro. Baumbach sembra unire le atmosfere di Fino all’ Ultimo Respiro di Godard e i dialoghi brillanti e taglienti di Woody Allen, creando una perfetta armonia tra la nouvelle vague e la commedia moderna, anche grazie all’espressività e naturalezza di Greta Gerwig che regala un’interpretazione perfettamente adatta al ruolo.

Frances-Ha

La sceneggiatura, curata dalla stessa attrice in collaborazione con Noah Baumbach, è il pilastro del film, ben costruita, interessante, acuta e ricca di sfumature che rendono ogni dialogo originale e mai scontato. Ma un’altra vera protagonista è la musica. La scelta dei brani, supervisionata da George Drakoulias, accompagna scena dopo scena la narrazione, dando ritmo al film e dividendo la vita di Frances in una sorta di capitoli, ognuno con una propria anima, un proprio sentire e le proprie note. Distribuito dalla Whale Pictures, questo film riporta al fascino del cinema di un passato, in cui le ombre del bianco e nero e una fotografia ruvida e semplice portano alla luce un progetto convincente ed emozionante, che parla di una quotidianità eccezionale e preziosa di una ragazza di oggi.

TRAILER