Se ne parlava ormai da mesi e ora dopo la conferma ufficiale da parte della The Cw dell’imminente prequel di Sex and the City e dopo un lunghissimo e tesissimo casting è stata finalmente trovata la nuova e ovviamente ben più giovane Carrie Bradshaw: AnnaSophia Robb. L’attrice, classe 1993, ha esordito in alcune simpatiche serie tv (Drake e Josh, Samantha: An American Girl Holiday) prima di approdare al grande cinema con il successo internazionale La fabbrica di cioccolato di Tim Burton. Dal 2005 in poi la carriera della Robb è stata in continua ascesa con piccoli ruoli in grandi film del calibro di Un ponte per Terabithia, I segni del male, Jumper – Senza confini e Corsa a Witch Mountain. Ora, dopo la conferma ufficiale di essere la versione adolescente della indimenticabile Carrie di Sarah Jessica Parker non possiamo che prevedere un grande futuro per AnnaSophia Robb.

The Carrie Diaries, tratto dal libro omonimo di Candace Bushnell (autrice anche di Sex and the City), racconterà la vita e le storie amorose di una Carrie adolescente, brillante studentessa di un liceo americano degli anni Ottanta e già innamorata della moda, delle feste importanti e dei ragazzi. Naturalmente trattandosi di un vero e proprio prequel di Sex and the City ritroveremo le versioni giovanili anche di Samantha, Miranda e Charlotte, storiche amiche e compagne di vita della iconica Carrie Bradshaw, precedentemente interpretate dalle insostituibili Kim Cattrall, Cynthia Nixon e Kristin Davis e ora attentamente ricercate tra le teen star più accattivanti degli ultimi anni. Prodotto da Josh Schwartz e Stephanie Savage, scritto da Amy Harris e distribuito dalla Warner Bros The Carrie Diaries sarà un interessante incrocio tra il “vecchio” e insostituibile Sex and the City e il “nuovo” e perdibilissimo Gossip Girl, che sicuramente incuriosirà fan storici e nuove leve. Senza nulla togliere alla giovane AnnaSophia Robb e alle sue future colleghe di questo imminente The Carrie Diaries, possiamo tranquillamente ammettere che qualora volessimo rivedere le quattro ragazzaccie di New York ancora una volta sul piccolo schermo avrebbe molto più senso ripescare tra le sei indimenticabili stagioni di Sex and the City piuttosto che imbatterci in una copia patinata di Gossip Girl.

In ogni caso giudicare prima di vedere non ha senso. Non resta che attendere la trasmissione ufficiale del pilot di The Carrie Diaries per vedere se la nuova Carrie e le sue nuove amiche abbiano lo stesso potenziale e lo stesso carisma delle storiche protagoniste di Sex and the City.