IGN ha avuto la possibilità di parlare con Greg Nicotero, il produttore esecutivo, regista e supervisore degli effetti di The Walking Dead Stagione 7. “Colpisce la nostra gente profondamente, come fa il fumetto. Cambia la direzione di tutti. La cosa principale della stagione 7 è stabilire che il mondo là fuori non è quello che tutti pensano. Alla fine della stagione 6 Rick era così sicuro. ‘Stiamo solo andando ad eliminare questi ragazzi prima che lo facciano noi a loro’ ma non aveva idea di quello che avrebbe trovato. Quello che ho percepito è come il mondo non sia nemmeno vicino a quello che è la realtà del mondo e Negan è lì per dimostrarglielo“.

Nicotero ha aggiunto: “Nella stagione 7 di The Walking Dead ci sono tutti i nuovi mondi verso i quali stiamo andando incontro, in modo tale da non finire un capitolo senza senso, per poi avviarlo a metà del prossimo capitolo“. Ha anche affrontato la questione sollevata dai fan che pensavano di avere capito che lui e Lucile di Negan si fossero incontrati, denunciando il fatto che gli episodi della stagione 7 di The Walking Dead non sono necessariamente in ordine cronologico. Quindi, anche se i fan non hanno individuato un certo attore sul set tramite le foto dei paparazzi o hanno letto che non erano lì, non significa più di tanto.

E per quanto riguarda le preoccupazioni dei fan riguardo il Negan di Jeffrey Dean Morgan, hanno mantenuto la promessa rispetto al fumetto? “Quando si guarda il DVD [della Stagione 6], abbiamo girato delle versioni alternative del monologo di Negan” Anche se un altro grande cattivo sarà presente, Nicotero ha detto che non dimenticheranno gli zombie. “Questo è ciò che è The Walking Dead. E’ sempre importante mantenere attivo e rilevante il ruolo dei “vaganti” nella serie“. The Walking Dead Stagione 7 tornerà in anteprima sulla AMC in ottobre.