L’universo The Walking Dead è un luogo piuttosto inquietante, soprattutto quando i personaggi devono correre per scappare da orde di zombie affamati che vogliono conquistare il mondo per sempre. Se riescono a sopravvivere a tutto questo, potrebbero comunque aver perso le loro anime durante il processo di sopravvivenza, con una vita continuamente sotto minaccia e l’obbligo di prendere decisioni strazianti. Nessuna persona sana di mente avrebbe scelto di vivere in un mondo così brutale.

Da pochi giorni ha aperto ufficialmente l’attrazione degli Universal Studios ispirata alla celebre serie tv AMC e molte persone hanno già avuto l’opportunità di visitarla, perdendosi nel labirinto e rischiando la pelle a causa dei non morti. Qui sotto potete vedere due video girati sul luogo per comprendere meglio come è stata organizzata la visita e il divertimento horror.

Universal Studios di Hollywood ha celebrato l’apertura della attrazione di The Walking Dead questa settimana, con il produttore esecutivo Greg Nicotero, le star Kyla Kennedy, Ross Marquand, Brighton Sharbino, Michael Traynor, e Scott Wilson, e il Superfan Yvette Nicole Brown. Oltre 100 visitatori erano presenti e l’attrazione consiste praticamente in una versione “nuova e migliorata” del labirinto Halloween Horror Nights The Walking Dead. I fan non dovranno più attendere la stagione autunnale per godere dell’esperienza e saranno in grado di provare la nuova attrazione in qualsiasi momento dell’anno.

Il parco ha lavorato a stretto contatto con il team creativo dello show tra cui Nicotero e KNB Efx per garantire la precisione nella progettazione del set e dei costumi, per gli oggetti di scena che si vedono nella serie, e la creazione di animatronics sofisticati. Tutto è ospitato all’interno di una struttura su misura nuova di zecca che è stata dipinta come se fosse stata logorata dagli zombie disperati, e dalle ingiurie del tempo. Se vi siete mai chiesti come sarebbe vivere realmente nell’universo The Walking Dead, questo “ambiente realistico senza compromessi” è il più vicino alla realtà.

Fonte: SlashFilm