David Lynch è salito sul palco del Television Critics Association per discutere il rilancio di Twin Peaks e molte delle sue dichiarazioni sono state brevi ed enigmatiche. E’ stata svelata la data ufficiale della messa in onda, ovvero il 21 maggio (almeno per gli schermi americani) e la durata di 18 ore. Non appena le domande si sono fatte più dettagliate, sulla trama e i collegamenti con gli episodi precedenti, Lynch ha brevemente detto di non essere ancora autorizzato a parlare di questo. Il presidente di Showtime, David Nevis ha dichiarato di avere visto tutti gli episodi e di essere molto soddisfatto del lavoro svolto dal regista.

Perché includere nel cast Laura Dern? Io amo Laura Dern” questa la motivazione addotta da Lynch alle domande riguardanti l’attrice. A quanto pare “la storia degli ultimi sette giorni di Laura Palmer avrà una grande importanza nella prossima stagione. Parlando delle stagioni che sono andate in onda sull’ ABC nel 1990-91, Lynch ha detto di essersi trovato perfettamente d’accordo col suo fedele collaboratore Mark Frost sulla necessità di dare un epilogo al misterioso omicidio che ha dato il via a tutto.

Per noi il mistero della morte di Laura Palmer era l’elemento che ci permetteva di spaziare in lungo e in largo per mettere in evidenza il lato oscuro di una cittadina all’apparenza tranquilla e monotona, ma adesso evidentemente è arrivato il momento di dare una risposta”

Lynch ha inoltre sottolineato la perfetta sintonia che vi era tra lui e i vertici della ABC nel periodo della prima messa in onda della serie e ha magistralmente glissato sulle domande riguardo una presunta diatriba tra lui e i dirigenti di Showtime. “Preferirei non parlarne, siamo riusciti ad instaurare un ottimo rapporto professionale e sono molto felice di trovarmi in ShowtimeLynch ha inoltre ammesso che la storia è stata scritta tutta d’un fiato e non si hanno ancora certezze riguardo al modo in cui verrà divisa in diversi episodi.

Nel corso degli anni il regista aveva spesso ripensato con un po’ di nostalgia ai personaggi e al mondo creato in Twin Peaks e ha affermato: “È stato Mark a contattarmi per chiedermi se volevo ritornare in quel mondo, ci siamo incontrati e parlato e abbiamo scoperto che il progetto era fattibile”. Inoltre Lynch ha detto che non tutti gli attori delle passate stagioni saranno presenti, alcuni perché il loro personaggio non ha una storia che si interseca con la nuova trama, altri perché non sono voluti ritornare per scelta. Mentre per alcuni come Madchen Amick è un emozione ritornare sul set, per il nuovo innesto Laura Dern è un onore avere l’opportunità di lavorare con Lynch. Tutto il cast in generale ha partecipato con grande entusiasmo a questo progetto.

Infine Lynch ha detto: “Per il momento non c’è in programma una continuazione di questa serie appena presentata; in realtà mi ero anche ripromesso di non ritornare mai più sul set di Twin Peaks, ma poi è successo, quindi mai dire mai.”